La Cina rappresenta il 39 per cento della produzione ortofrutticola mondiale

Secondo le ultime statistiche della FAO, la Cina ha rafforzato la propria posizione di produttore ortofrutticolo più importante del mondo, superando l'India e gli Stati Uniti. Secondo i dati più recenti, corrispondenti all'anno 2016, la produzione di frutta e verdura fresca in Cina è stata di 708 milioni di tonnellate (+3% rispetto all'anno precedente).

Il Paese rappresenta il 39% della produzione ortofrutticola mondiale, seguito da India (10%) e Stati Uniti (4%). La produzione cinese di ortaggi ha raggiunto 448 milioni di tonnellate (447 milioni nel 2015), con patate, pomodori e cavoli come prodotti principali. Allo stesso tempo, la produzione di frutta è ammontata a 259 milioni di tonnellate (249,5 milioni un anno prima) e i prodotti principali sono stati angurie, mele e pere.

Da parte sua, l'India ha prodotto 180 milioni di tonnellate, lo stesso volume del 2015, costituito da 105,5 milioni di tonnellate di ortaggi e 74,3 milioni di tonnellate di frutta.

Gli Stati Uniti si sono classificati terzi con 71,6 milioni di tonnellate, l'1,3% in meno rispetto al 2015, quando avevano prodotto 72,6 milioni di tonnellate. La produzione statunitense è stata costituita da 45 milioni di tonnellate di ortaggi e 26,6 milioni di tonnellate di frutta.

Sempre secondo i dati forniti dalla FAO per il 2016, altri grandi produttori sono stati Russia (48,6 milioni di tonnellate), Turchia (47,8 mln ton), Brasile (45,4 mln ton), Messico (32,7 mln ton), Iran (32,2 mln ton), Ucraina (32 mln ton) e Spagna (31,2 mln ton).

Fonte: news247.gr


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018