Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La zucca resiste perche' di migliore qualita' quest'anno

Novembre: mercati fermi per il carciofo, consumo zero

"Mercati fermi. Consumi ridotti a zero. Novembre è stato un disastro, solitamente è un mese calmo, ma adesso non si vende proprio. Se le zucche mostrano comunque un buon andamento e una buona conservabilità, per i carciofi niente da fare. Per via della siccità a inizio stagione, la qualità del prodotto nazionale non ha soddisfatto granché bene. La campagna del carciofo pugliese sta volgendo al termine, per il 15-20 dicembre potrà dirsi conclusa; ora attendiamo il prodotto siciliano per poi iniziare anche con le importazioni da Egitto e Tunisia". Così Giuseppe Ventura dirigente de La Zucca Rossa di Ventura operante presso il mercato all'ingrosso di Napoli (CAAN).

"Partite di carciofo di qualità elevata se ne sono viste poche in giro, finora - continua Giuseppe - I carciofi non sono mai stati davvero belli. Sarà anche per questo che il consumo è diminuito".




"Fortunatamente, la zucca è invece un prodotto di ottima qualità, quest'anno; si vende e per gennaio-febbraio si prevede un picco di commercializzazione. Finché disporremo di prodotto nazionale, come quello attuale dalla Basilicata, non ci sarà spazio per le importazioni estere".

"Natale deve essere Natale", commenta Giuseppe, pensando all'ultimo mese dell'anno. "Se non si lavora a dicembre, i problemi sono dietro l'angolo. Le spese d'impresa sono tante".




Il futuro dei mercati all'ingrosso è nell'orario diurno
Ritorna la fatidica questione apertura diurna vs notturna. "I centri agroalimentari di notte non vanno più - dichiara amareggiato l'operatore che già da anni spinge per l'apertura diurna del CAAN - Se cambiasse l'orario dalle 14 alle 19, credo che le vendite aumenterebbero del 50%. Tutto l'anno, non solo in una stagione. I mercati di Roma e Barcellona ne sono un esempio. Ma noi non riusciamo a metterci d'accordo, ci sono teste che pensano nel passato e non nel futuro. Riceviamo feedback positivi dai nostri clienti in tal senso, dai commercianti, dai fruttivendoli ad esempio. Eppure ci ostiniamo. La struttura che abbiamo sarebbe perfetta per un'apertura di giorno". Il rischio è di perdere gli acquirenti.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto