Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Istat: nel 2015 diminuite superfici e numero produttori di ortofrutta e cereali

Nel 2015, rispetto all'anno precedente, nel settore ortofrutta e cereali si registra un calo dei produttori (-218, pari a un calo dell'1,3%) e della superficie (-1,5mila ettari, pari a un calo del 2,7%), a fronte di un aumento dei trasformatori (+146, con un aumento del 12,1%) e degli impianti (+147 strutture, con un aumento dell'11,6%). Nel corso del 2015, gli operatori entrati sono meno dei fuoriusciti dal sistema di certificazione (1.334 contro 1.684). Sono i dati Istat del rapporto "I prodotti agroalimentari di qualità DOP, IGP, STG 2015".

Gli ortofrutticoli e cereali rappresentano il settore più numeroso a denominazione, con 106 specialità riconosciute, 35 DOP e 71 IGP. Nel corso del 2015, fra i nove nuovi riconoscimenti conseguiti dall'Italia, tre sono prodotti ortofrutticoli: si tratta della DOP Patata novella di Galatina e delle IGP Patata rossa di Colfiorito e Cipolla bianca di Margherita. Nel settore si contano prodotti molto diffusi (Mela Alto Adige o Südtiroler Apfel, Mela Val di Non, Arancia Rossa di Sicilia, ecc.) accanto a tipiche produzioni di nicchia (Cappero di Pantelleria, Asparago verde di Altedo).

L'attività di trasformazione consiste spesso solo nel confezionare (selezionare, calibrare) le produzioni ortofrutticole e cerealicole che, tal quali, costituiscono prodotti DOP e IGP.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto