Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Stagione molto difficile per le castagne italiane

Per queste festività natalizie non saranno molte le castagne da arrostire sul fuoco. Quest'anno, infatti, pare che la produzione italiana abbia raggiunto un minimo storico. Secondo Coldiretti, la mancanza di prodotto è stata causata dalla siccità e dai parassiti.

Nick Pacia, presidente e CEO della A.J. Trucco, spiega che la fornitura in arrivo da Avellino è "molto, molto limitata. Questo è il momento migliore dell'anno per il consumo, in quanto le castagne vengono tradizionalmente utilizzate durante le vacanze come ingrediente nelle ricette per preparare, ad esempio, il ripieno di castagne". Se i consumatori non vorranno rinunciare al loro spuntino stagionale dovranno considerare l'acquisto del prodotto concorrente proveniente dalla Corea e dalla Cina.



"L'offerta è bassa, ma i prezzi sono alti, tra circa il 25 e il 35% in più rispetto allo scorso anno", continua Pacia. "Nel corso delle prossime settimane il mercato sarà estremamente difficile, perché i volumi continueranno a essere limitati".

In Italia i castagneti sono stati presi d'assalto dal cinipide galligeno del castagno, e quest'anno saranno prodotte solo 20mila ton di castagne, rispetto alle 60mila dei primi anni 2000. Coldiretti ha messo in guardia dal prodotto spacciato come italiano, dal momento che l'Italia potrebbe prendere in considerazione l'importazione di questi frutti da altri Paesi produttori come la Spagna, il Portogallo o l'Albania.

Nick Pacia President/CEO
A.J. Trucco Inc.
Email: npacia@truccodirect.com
Web: www.truccodirect.com

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto