Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Coldiretti: un italiano su quattro parla di cibo su Internet

Il 25% degli Italiani partecipa a community/blog/chat in internet centrate sul cibo, che è l'argomento più seguito in rete dove addirittura il 30% posta foto dei piatti serviti al ristorante o preparati in cucina e, tra questi, il 19% lo fa qualche volta, il 9% spesso ed il 2% regolarmente. E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixè che conferma come la cultura del cibo si sia affermata come momento di socializzazione anche sul web.

"Il web - sottolinea la Coldiretti - diventa anche un luogo di confronto per le scelte, con il 53% degli Italiani che almeno qualche volta lo ha utilizzato per confrontare prezzi o raccogliere informazioni sulla qualità dei prodotti alimentari. La passione per il cibo emerge però anche dal seguito dei programmi televisivi di ricette e cucina o di gare tra chef che vengono seguite regolarmente dall'11% degli Italiani e spesso da un altro 26%. Il 41% degli Italiani considera entusiasmante il mestiere di chef mentre il 26% lo giudica prestigioso".

Una tendenza che, conferma l'indagine, si riflette nella passione in cucina degli italiani che nel 30% dei casi dichiarano di amare molto lo stare ai fornelli, nel 39% abbastanza, nel 23% poco e solo nell'8% per niente. "Il boom dei fornelli conferma il trend che vede oggi in Italia quasi uno studente su quattro scommettere su una prospettiva di lavoro futuro nell'agricoltura e nel cibo", rileva in una nota il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, nel sottolineare che "più in generale, il sempre crescente interesse per la cucina e il mangiar bene è anche figlio dei primati che il nostro Paese ha conquistato in questi anni in termini di qualità dei suoi prodotti agroalimentari".

"Non deve infatti sorprendere - rileva infine la Coldiretti - se per la metà degli Italiani è proprio il cibo è il vero simbolo del Made in Italy che lo rappresenta meglio della moda (22%) e della produzione artistica e culturale (16%) mentre appena il 6% indica il design ed il 3% le auto. Un patrimonio del Paese che genera valore in sé, ma che svolge anche una funzione importante di traino per l'intera economia".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto