Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il prodotto polacco ostacola le vendite di carote olandesi

Quest'anno il commercio delle carote procede molto tranquillamente. "Le carote vengono spedite solo verso i mercati d'oltremare, come Africa e Cipro, ma queste destinazioni non possono assorbire tutta la produzione. La richiesta dai Paesi europei è praticamente nulla - ha spiegato l'olandese Paul van der Linde - E si può notare molto bene, dato che in altri anni nello stesso periodo c'erano sempre due o tre Paesi europei sul mercato, mentre ora ognuno ha le proprie scorte ancora da smaltire".



"E' soprattutto la Polonia a disporre grandi volumi di carote. Ne hanno talmente tante che riforniscono i Paesi vicini. Solitamente speriamo che la Polonia arrivi sul mercato a febbraio; quest'anno invece, per come stanno andando le cose, è possibile che ne avranno ancora, di merce disponibile, fino ad allora. Il che ci preclude occasioni di esportazione. Abbiamo perso così tante vendite a causa del prodotto polacco che un paio di casse in meno di resa per ettaro (dato che ci attendiamo un buon raccolto, ma non da record) non faranno la differenza".



"Questa situazione fa sì che le aspettative sul mercato non siano poi così eccitanti. Non sarà un'annata pessima, ma non mi aspetto certo che si ripetano gli ottimi prezzi ottenuti nelle ultime due stagioni. Attualmente le carote precoci vengono vendute per 0,07 euro - ha concluso il commerciante - Per quanto riguarda la qualità non ci saranno problemi. In altri anni abbiamo visto più danni causati principalmente dai topi, ma quest'anno non si è verificato niente del genere".

Per maggiori informazioni:

Van der Linde
Paul van der Linde
Email: Paulvanderlinde@vanderlindebv.com
Web: ww.vanderlindebv.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto