Bene l'export in Asia

Prim'Land: il kiwi francese piace all'estero

Con sede nelle Landes, la società Prim'Land è leader francese nella distribuzione dei kiwi: ne esporta infatti due terzi della produzione. La Cina è uno dei suoi clienti più importanti, a sorpresa visto che il paese asiatico è anche primo produttore al mondo. Nei Pirenei Atlantici, il kiwi è coltivato nel bacino di Adour, da Hastingues a Bidache.

"La raccolta è proseguita a pieno ritmo fino al 20 di novembre", ha detto Francois Lafitte, presidente della cooperativa actinidicola Scaap. La società francese (che conta 300 associati) affida a Prim'Land l'attività di commercializzazione dei kiwi.

Non importa dove avvenga la coltivazione, la raccolta viene sempre fatta a mano da squadre di 50-90 persone che si distribuiscono negli impianti. Il clima caldo registrato a settembre e ottobre "ha protetto i frutti dalle gelate. Di conseguenza, il raccolto del 2014 sarà nella media e di buon calibro". Il 2013, invece, si era caratterizzato per rese scarse e qualità mediocre (le fitopatie avevano danneggiato le piante, compromettendo 100 ettari di produzione tra frutti a polpa gialla e verde).

Nel bacino di Adour, la varietà Hayward è la più comune. Originaria della Nuova Zelanda, viene raccolta alla fine di agosto. Oscar è la "star" di Prim'Land insieme al marchio di proprietà "Adour kiwi". Registrato Pgo dall'UE nel 2009, aveva ottenuto la certificazione "Label Rouge" nel 1996.

Da alcuni anni Prim'Land coltiva anche il "Nergi", un mini kiwi che non necessita di essere sbucciato. Con le dimensioni tipiche di un pomodoro ciliegino, è "adatto per uno snack o un aperitivo". Nella stagione 2013, la società ne ha venduto 600.000 cestini, il 51% dei quali è stato esportato in Germania, Belgio, Regno Unito e Hong Kong.

L'anno scorso Prim'Land ha esportato 3.000 tonnellate di kiwi a Hong Kong. Il kiwi Adour è molto popolare qui, grazie alla sua qualità, alla sicurezza alimentare garantita, all'offerta controstagione e alla provenienza francese, che i cinesi ritengono di alta qualità.

"La richiesta è lì - ha spiegato Lafitte - Il problema è la produzione: ci vogliono 4 anni prima che una pianta entri in produzione e cinque per una fornitura stabile". Il periodo di vendita dei kiwi francesi è limitato ai sei mesi invernali; in estate, il prodotto viene importato da Asia e Oceania, che sono in piena produzione.

Nello stabilimento di Labatut, Prim'Land può contare su una capacità di 400-500 tonnellate settimanali, con esportazioni dirette anche negli Stati Uniti. Con 20.000 tonnellate commercializzate l'anno, l'azienda francese presenta - tasse escluse - un fatturato annuale di 30 milioni di euro; di questi, il 40% è realizzato in Francia, il 17% in Europa e il 43% in Paesi terzi.

Secondo Interfel, i kiwi sono il decimo frutto più venduto in Francia e i francesi ne consumano 1 miliardo l'anno, cioè 1,2 kg a persona.

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto