Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Una carrellata su alcuni dei nuovi prodotti presentati a Interpoma 2014

Le fiere di settore costituiscono la vetrina ideale per presentare le novità dell'anno: la nona edizione di Interpoma, appuntamento internazionale con la melicoltura, non ha fatto eccezione. Ecco qui alcune delle nuova proposte in esposizione durante la tre giorni della biennale di Bolzano.

Apple to Go
Apple to Go ha presentato una tecnologia di confezionamento al naturale delle mele per trasformarle in pratici snack da portare con sé in ogni occasione. Il processo di lavorazione delle mele Apple to Go prevede un semplice lavaggio e asciugatura, l'inserimento di un tovagliolino e il confezionamento in una sottile pellicola biodegradabile microforata. Le mele così confezionate si conservano intatte per molte settimane. La confezione, oltre al tovagliolo, può includere anche altri optional... ad esempio un cioccolatino!


Franz Rahm. Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Questa soluzione è stata finora lanciata in Austria, dove le mele confezionate singolarmente sono disponibili presso in canale retail. Secondo il responsabile, Franz Rahm, l'idea di Apple to Go ha incontrato interesse anche da parte del pubblico italiano. Maggiori info: www.appletogo.at

Beaulieu Technical Taxtiles
Dall'azienda belga arriva Lumilys©: un telo riflettente riciclabile e più duraturo alle esposizioni alla luce. La trama del telo - spiegano gli ideatori permette una migliore diffusione della luce (+30%), per avere una perfetta colorazione delle mele e dimensioni maggiori (+25% di mele di prima scelta).


Telo riflettente Lumilys® steso in un frutteto dell'Alto Adige. Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Prima della commercializzazione Lumilys è stato testato da tre diversi centri di ricerca: Pc Fruit (Belgio), KOB - Kompetenzzentrum Obstbau-Bodensee (Germania), CRESO (Italia). Ora gli ideatori puntano a una sua versione meccanizzata, così da poter stendere il telo 4-5 settimane prima della raccolta in modo del tutto automatico. Distributore per l'Italia del telo Lumilys è Agritenax Srl (Eboli, SA). Maggiori info: agritenax@agritenax.com

Buddytape
Il prodotto in questione - il Buddytape appunto - ne ha fatti (e parecchi) di chilometri per arrivare a Bolzano. E' made in Japan e si tratta di un particolare nastro per legare i rami delle piante e praticare innesti.


In foto, il direttore Jonathan Caisley. Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Essendo biodegradabile non va tagliato né smaltito una volta finito il suo uso. Infine è impermeabile. Maggiori info: www.buddytape.com

Calderoni
La ditta Calderoni, specializzata in attrezzature e macchinari per la preparazione e lavorazione del terreno e in trinciatrici ha presentato il nuovo distruggierba Variex. Il corpo del macchinario è allestibile con tastatori laterali che consentono un diserbo accurato, adattandosi puntualmente all'andamento del filare.


Alessandro Calderoni. Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Inoltre, a Variex può essere applicato il Bio-Rotor, per ottenere un diserbo meccanico interceppo che rispetta l'integrità dei tronchi delle piante. Per maggiori info: www.calderoniweb.it

Carretta Tessitura snc
Dal primo attacco importante di Drosophila suzukii e per i 4 anni seguenti l'azienda ha testato reti contro quest'insetto parassita, constatando che anche quella a maglie più larghe, 8/8 risulta efficace, senza trattamenti specifici o catture massali.


In rappresentanza di Carretta Tessitura snc, Giorgio Carretta (titolare e responsabile commerciale) e Alessandro Kovacevic (responsabile estero). Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Ora commercializza questa rete, insieme ad altri prodotti come reti anti-cracking e teli riflettenti, col vantaggio che essendo a maglie larghe il raccolto è più gestibile. Al momento questa rete viene usata soprattutto su mirtillo e lampone, ed è in fase di test la sua efficacia anche per i cereseti. Maggiori info: www.carrettatessitura.com

CMG
Ideata da CMG, e distribuita in Italia, tra gli altri, anche da BayWa, è stata presentata ad Interpoma la zip per l'apertura facilitata delle reti antigrandine. Si tratta di una tecnologia mutuata dal settore militare israeliano e consente, tramite una semplice fettuccia che giunge fino a terra, di operare rapidamente e senza sforzo l'apertura/chiusura delle reti sui frutteti.


Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Unendo in modo uniforme i due lembi della rete, inoltre, la zip evita anche che, in caso di grandine, si creino accumuli localizzati sulla rete, che potrebbero danneggiarla; in presenza della cip, la grandine tende a distribuirsi uniformemente nel centro, risparmiando le maglie della rete. Inoltre la zip, rispetto ai metodi di chiusura tradizionali, consente l'apertura delle reti anche sotto il carico della neve. Maggiori info: www.agrutz.it

Elisam srl
L'azienda è nota, tra gli altri prodotti di confezionamento, per la sua calibratrice Grantorino e la novità di quest'anno batte 'sotto al cofano'. Dall'olandese Ellips (partner e socio di maggioranza dell'Elisam) arriva infatti il nuovo software e la nuova elettronica per la selezione. Un sistema brevettato che sfrutta un fascio di luce è infatti in grado di misurare, oltre che al calibro, anche i difetti sulla buccia, così come quelli all'interno, al livello della polpa. La macchina così aggiornata viene già usata negli Stati Uniti, in Polonia, come anche nel Nord e nell'Est Europa. Oltre che per le mele, la nuova calibratrice funziona anche sulle altre tipologia di frutta, così come su cipolle, carote, patate e pomodori.


La calibratrice della Elisam in esposizione a Interpoma. Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

G Group
Il gruppo ha portato a Interpoma una novità presentata anche pochi giorni prima a EIMA; si tratta di una seminatrice d'erba per i frutteti che può lavorare su una striscia di terra da 1 a 3 metri. La macchina è stata adattata per fare anche la pacciamatura.

Hermes

Hermes ha presentato in fiera la macchina per il diserbo "Fisarmonica", così denominata perché consente un taglio a larghezza variabile da 125 a 175 centimetri, a seconda della larghezza del filare.


Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

"Fisarmonica" può essere dotata di una cisterna e utilizzata per la spruzzatura di agrofarmaci attraverso due bocchette laterali. Per maggiori info: www.hermesmulching.com

Montini
Ad Interpoma 2014, Montini ha presentato un prototipo di carrello elevatore sul quale sta lavorando da circa 3 anni. Si tratta di un modello con un sistema elettronico completamente rinnovato mediante tecnologia elettronica evoluta CAN BUS (sistema a cavo singolo).



A sinistra: il nuovo prototipo di carrello elevatore. A destra: il post-sales manager Luca Garotti accanto a Bingo Zinc. Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Montini ha esposto anche il modello Bingo Zinc, completamente zincato a caldo, prodotto con componenti in acciaio inox e accorgimenti specifici per evitare la formazione di ruggine. In foto, anche il post-sales manager Luca Garotti. Per maggiori info: www.montini.biz

Morowe
Morowe ha presentato Profikopf, una nuova fibra sintetica per il diserbo, simile al kevlar.


Clicca qui per il reportage fotografico completo di Interpoma 2014.

Oltre ad un montaggio estremamente rapido, la fibra è tanto resistente da poter sostituire le lame nelle apparecchiature per il diserbo. Per maggiori info: www.morowe.de

RibbStyle Selected Products bv
L'azienda olandese ha presentato in Italia Ribbfill, un materiale di rivestimento isolante che all'estero è già impiegato ampiamente e che per la prima volta arriva in Italia.

Rispetto agli attuali materiali isolanti per la realizzazione ad esempio di celle frigo il Ribbfill e 3/4 volte più resistente ai gas.

E' antifungicida per più di 10 anni e viene applicato come una vernice. Una volta steso è molto elastico, anche il 300/400% di prodotti analoghi.

S.A.E. sas
Anche per l'azienda di Ferrara una novità presentata anche ad EIMA, il Turbmatic: un atomizzatore ideata per medie e grandi superfici. La macchina è ad alta produttività, viaggiando a velocità di lavoro superiori alla media, anche a 8-9 chilometri orari. Inoltre è a basso assorbimento di energia, così da poter essere usata anche con trattori di 60/65 HP.


Il Turbmatic che la S.A.E. ha portato a Bolzano

Salco bv
Un'altra azienda olandese, specializzata nella produzione di porte isolanti per le celle frigo basate su un principio finora praticamente sconosciuto in Italia. L'ermeticità della cella viene garantita da una gomma gonfiabile intorno alla porta: gonfiandosi con una pompa la cella viene sigillata. Questo, e il fatto che la gomma sia sostituibile, permette di avere maggiore resistenza e tenuta nel tempo

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto