Bioecopest: controllo biologico degli insetti nocivi mediante l'impiego di biopesticidi

Si è svolto a Londra presso l'America Square Conference Centre il World Agri-Tech Investment Summit, evento di rilevanza mondiale che ha visto la partecipazione dei principali leader nel campo dell'agricoltura quali Monsanto, Novozymes, Syngenta, BASF, Bayer, per discutere sulle più recenti innovazioni tecnologiche e gli sviluppi industriali del settore.

Ospite dell'evento, Bioecopest, Spin off dell'Università di Sassari e unica start up italiana selezionata fra le più innovative in Europa, USA e altre parti del mondo che operano nel settore delle biotecnologie applicate all'agricoltura.

Luca Ruiu, ricercatore universitario e fondatore dello Spin off, durante la sessione "Tech Showcases" ha illustrato le tecnologie sviluppate da Bioecopest e inerenti il controllo biologico degli insetti nocivi mediante l'impiego di biopesticidi, mettendo così in evidenza le attività di ricerca e di trasferimento tecnologico condotte presso il Dipartimento di Agraria dell'Università degli Studi di Sassari e i laboratori di Bioecopest localizzati presso la sede di Tramariglio del Parco Tecnologico della Sardegna.

Un riconoscimento importante, questo, che si aggiunge ai diversi successi ottenuti dal ricercatore in Italia e all'estero. "L'impiego di sistemi integrati chimico e biologico per la difesa delle colture – spiega Luca Ruiu – diviene oggi una scelta obbligata per gli agricoltori."

Fra i prossimi appuntamenti internazionali di Bioecopest, la Conferenza Annuale sui biopesticidi "Informa Life Sciences" che si terrà a dicembre all'Hotel Palace di Berlino e che vedrà ancora sul palcoscenico Ruiu invitato a far parte di un ristretto Panel di esperti del settore.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto