Israele: volumi minori, prezzi in rialzo per i pomodori



La lunga estate e la siccità hanno avuto effetto sulla produzione di pomodori in Israele. Due settimane fa c'erano ancora 30 °C. Questo caldo ha causato una diminuzione del 10-15% dei volumi prodotti rispetto al 2009.

"Il mercato israeliano ha sempre avuto buoni prezzi, e quindi si crea una minore necessità di esportare" dichiara Malou Even di Arava Export Growers. La qualità dei pomodori è buona in questa stagione e ci saranno maggiori pomodori Cuor di bue secondo Malou. "In generale gli israeliani stanno cercando di sviluppare nuove varietà per il mercato di esportazione".



I peperoni quadrati hanno avuto un rendimento eccezionale lo scorso anno, ma è difficile prevedere come andrà questa stagione. La percentuale di areale destinato a peperoni con controllo biologico è raddoppiato. A differenza dei pomodori, i peperoni quadrati hanno più bisogno di essere esportati. Al fine di sopperire alla mancanza di acqua, il 30% dei produttori israeliani utilizzerà entro il 2012 acqua marina desalinizzata.

La recente ondata di maltempo ha reso più difficile la raccolta. Le colture sensibili colpite maggiormente sono state ad esempio fragole e spezie. Il vento ha spazzato via le reti di protezione per le colture. Le spedizioni in Europa sono in ritardo a causa delle tempeste (vedi articolo).

Per maggiori informazioni:
Malou Even
Arava Export Growers
Tel.: +972-3-9728104
Mobile: +972-52-3575533
E-mail: malou@arv.co.il
Web: www.arv.co.il

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto