Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Di Rossella Gigli

La difficile difesa della proprieta' intellettuale in Italia: il caso dell'uva Red Globe

FreshPlaza Italia ha recentemente intervistato il dott. Antonio Ruffo, amministratore delegato della Fruitgrowing Equipment and Service Srl di Ferrara su un tema molto delicato e di pressante attualità nel settore ortofrutticolo: quello dei brevetti e della proprietà intellettuale relativa alle varietà vegetali. Nonostante, infatti, si siano visti grandi progressi nella consapevolezza da parte dei produttori italiani su questo tema, esistono ancora zone grigie, che si configurano come vere e proprie contraffazioni di cultivars registrate.

E' il caso dell'uva Red Globe, della quale è licenziatario in esclusiva in Italia il vivaio VINEA di Bitetto (BA), dopo il brevetto ottenuto dalla Fruitgrowing di Ferrara e valido fino all'anno 2022. Come spiega Antonio Ruffo: "Al momento, si può dire che in Italia esiste un 90% di produttori di uva Red Globe del tutto "fuorilegge", in quanto privo di autorizzazione alla coltivazione e alla commercializzazione di questa varietà".


Uva Red Globe. Foto: FreshPlaza.

"Già da oltre dieci anni a questa parte - prosegue Ruffo - è aperto un contenzioso legale tra la Fruitgrowers e alcuni produttori siciliani di uva da tavola del comprensorio di Mazzarrone, proprio in merito alla produzione non autorizzata di uva Red Globe. Dopo ben 11 anni, la sentenza di primo grado ha riconosciuto le nostre ragioni, disponendo a carico degli agricoltori l'inibizione alla coltivazione della varietà Red Globe. Siamo ora nella fase di appello che, speriamo, possa concludersi tra 2/3 anni".

Secondo Ruffo, tuttavia, le lungaggini della giustizia italiana rendono quanto mai difficile un'applicazione rigorosa e tempestiva delle norme a tutela del copyright, vanificando nei fatti l'esercizio di un diritto e causando dei danni irreparabili.

La collaborazione con APEO Puglia
Una nota positiva in tutta questa vicenda è rappresentata dalla collaborazione tra Fruitgrowing e l'associazione dei produttori ortofrutticoli pugliesi APEO, il cui presidente, Giacomo Suglia, sta cercando di sensibilizzare non solo tutti i suoi associati regionali sul tema del rispetto dei brevetti e del regolare pagamento delle royalties, ma anche, in veste di vice-presidente nazionale dell'associazione di categoria FruitImprese, anche i soci operanti in Sicilia e altre regioni produttive.


Nella foto: Giacomo Suglia (a sinistra - Presidente APEO Puglia) e Antonio Ruffo (amministratore delegato Fruitgrowing Equipment and Service Srl) - Foto: FreshPlaza

"I risultati di questo approccio si stanno già vedendo - conferma Ruffo - anche perché abbiamo coinvolto le catene di distribuzione ad accertarsi sempre circa la provenienza "regolare" dell'uva Red Globe che pongono in vendita sugli scaffali, per non farsi complici a loro volta di un commercio di merce "contraffatta"."

Le attività di Fruitgrowers in Cina
Da tre anni, successivamente all'ingresso della Cina nel WTO (organizzazione Mondiale del Commercio), Fruitgrowers sta svolgendo promettenti attività in quel paese, le cui potenzialità produttive, come sottolinea Ruffo, sono enormi.

"In Cina stiamo introducendo alcune varietà di fragola e di uva da tavola. Tanto per fare un confronto con l'Italia, si pensi che la Cina possiede 150.000 ettari coltivabili a fragola contro i nostri 3.000, mentre per l'uva da tavola le superfici in Cina possono raggiungere 250.000 ettari, contro i 40.000 italiani".


Antonio Ruffo e il Sindaco di Qingdao- Shandong scoprono la targa celebrativa della cooperazione tra Italia e Cina nel settore dell'uva da tavola, in occasione della giornata inaugurale del Festival dell'uva da tavola.

"Per noi, la Cina è la frontiera del futuro. Abbiamo già portato in quel paese e, in particolare, nell'area di Pechino e nella provincia di Liaoning, diverse cultivar di fragole della NEW FRUITS, del CRPV e della PLANASA. Le prove agronomiche sono state eseguite da aziende private e da Istituti pubblici, pare con successo.
Invece nella provincia di Shandong, nella provincia di Anhui e nella provincia di Xinjiang, sono state introdotte diverse varietà di uva da tavola, senza semi, della Fruitgrowing, della Vitroplant e della Vinea per testare la loro validità in quelle aree."


Antonio Ruffo con Mr. Su Weidong, Vice Sindaco di Changping (Pechino), sede del prossimo Symposio Internazionale della Fragola (2012) e con Mr. Xia, Direttore dell'Azienda Agricola che sta testando le varietà di fragole introdotte dalla Fruitgrowing, in una serra dove sono piantate le nuove cultivars.

Fruitgrowing è licenziataria esclusiva di diverse varietà frutticole in vari paesi del mondo, dei seguenti costitutori : University of California, Cornell Research of New York State, Sun World, Agri Sun, Interplant Patent, McGrath, Planasa, New Fruits, CRPV, Istituto di Frutticoltura di Roma per le seguenti varietà: Red Globe, CG rootstock Series, Angeleno, TC Sun, October Sun, Green Sun, Original Sun, Red Chief, Earlichief, Gala Rossa (Ruby Gala), Sabrosa (Candonga), Alba, Asia, Syria, Gemma, Nora, Vale, Golden Orange.

Per maggiori informazioni:
Dott. Antonio Ruffo
Fruitgrowing Equipment and Service Srl
P.le G. Prosperi
44122 Ferrara - Italy
Tel.: (+39) 0532 772288
Fax: (+39) 0532 772241
Mob.: (+39) 335 5669884
E-mail: zanzifruit@zanzifruit.it
Web: www.zanzifruit.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto