APEFEL, l'associazione degli esportatori marocchini di prodotti ortofrutticoli, ha annunciato venerdì scorso che perseguirà attentamente le falsità dichiarate da determinate organizzazioni spagnole. APEFEL accusa infatti l'organizzazione FEPEX di diffamazione a mezzo stampa per quanto dichiarato dagli spagnoli qualche giorno fa (vedi anche precedente articolo).

APEFEL afferma con indignazione di essere innocente in riferimento all'accusa di aver superato la quota delle esportazioni di pomodori marocchini verso il mercato europeo. Contrariamente a quanto insinuato da FEPEX, il Marocco ha esportato solo 17.700 tonnellate di pomodori sul mercato europeo nel mese di ottobre 2009. Rispetto all'anno precedente si registra pertanto un calo del 35%.

Secondo il comunicato stampa rilasciato da APEFEL, il Marocco ha esportato 19.300 ton a livello mondiale invece di 24.000 ton. Ne deriva quindi che 8.500 ton di pomodori sono varietà che non rientrano nella quota di mercato. I prodotti marocchini esportati sono soggetti a controlli quantitativo e qualitativo e la UE ha ripetutamente affermato che il Marocco rispetta le regole imposte.