Italia: disegno di legge sull'etichettatura come strumento di rilancio dell'agroalimentare

"L'etichettatura diventerà con questa legge la vera carta d'identità del prodotto, attraverso cui si potrà stabilire finalmente un confronto trasparente anche con produzioni che provengono da altri mercati, scoraggiando quindi forme di pubblicità ingannevole".

Così il senatore Paolo Scarpa Bonazza Buora, presidente della Commissione Agricoltura del Senato, commenta il disegno di legge sull'etichettatura di cui è il primo firmatario, ricordando che le principali linee di azione del provvedimento sono "la salvaguardia dei consumatori e il rilancio dell'intero sistema produttivo dell'agroalimentare italiano".

Secondo Scarpa, "l'introduzione di un più lineare e coerente sistema di tracciabilità" consentirà "la valorizzazione reale del prodotto. Proponiamo in sostanza un salto di qualità, mediante il quale i consumatori potranno contare su tutti gli strumenti necessari per decidere in piena autonomia dove indirizzare i loro acquisti, privilegiando certamente la qualità, ma anche i processi di produzione che sono rispettosi per l'ambiente e la salute umana".

Il senatore ricorda che il ddl renderà obbligatoria, nel territorio italiano, l'indicazione, nell'etichettatura dei prodotti alimentari immessi in commercio, del luogo di produzione della materia prima agricola utilizzata "al fine di assicurare ai consumatori una completa e corretta informazione".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto