Adatta per meleti per favorire la colorazione dei frutti: guarda il video e la fotogallery!

Defogliatrice ad aria compressa: 4 ore a ettaro contro le mille dell'operazione manuale

Nel mese di settembre, spesso i tecnici consigliano di eliminare quante più foglie esterne possibili, per favorire l'insolazione e la colorazione delle mele, frutti che vengono pagati anche in base al grado di colore assunto. A questo proposito, ieri 22 settembre 2022 Apofruit ha svolto due dimostrazioni con una defogliatrice ad aria compressa di proprietà della cooperativa San Biagio di Faenza (Ravenna). 

Guarda il video!

La prova si è svolta presso l'azienda frutticola dei fratelli Daniele e Giuseppe Golinucci di Forlì su Fuji ed è stata caldeggiata dal vice presidente Apofruit Gianluca Balzani. "Abbiamo acquistato questa macchina operatrice dalla ditta Olmi - ha spiegato Marco Ercolani della Coop San Biagio - e siamo a disposizione delle aziende agricole. Dal punto di vista tecnico, la defogliatrice frantuma le foglie grazie a un getto di aria in pressione a 0,8 bar. I piatti, che compongono gli organi a contatto con le foglie, ruotano e questo permette di creare un getto d'aria che ruota e che non danneggia i frutti".

Clicca qui per la fotogallery

Marco Ercolani, referente impiantistica cooperativa San Biagio

I frutti scoperti si colorano più facilmente. I tecnici suggeriscono di intervenire da 20 giorni prima della raccolta, fino a 5 giorni prima.  L'attrezzatura funziona con la presa di potenza della trattrice e i deviatori del circuito oleodinamico. La velocità consigliata per i frutteti è fra 1 e 1,5 km/h. In vigneto si può aumentare.

Clicca qui per la fotogallery

Dopo il passaggio della macchina

"Essendo un'attrezzatura che necessita di potenza - ha precisato Ercolani - occorre una trattrice da frutteto, ma con un buon numero di cavalli. Noi la stiamo usando parecchio, anche nei vigneti, cambiando la testata perché c'è differenza fra frutteto e vigneto. Al momento della raccolta poi si vedranno davvero i risultati".

Clicca qui per la fotogallery

La macchina operatrice in funzione

Altri vantaggi del defogliare stanno nel fatto che si abbassa il rischio di malattie funginee, perché avere più luce significa anche più aria che circola. "E la raccolta risulta più uniforme, senza zone d'ombra".

Clicca qui per la fotogallery

Gianluca Balzani vice presidente Apofruit

"Se mediamente defogliare un frutteto a mano necessita di un migliaio di ore - ha concluso Balzani - con questa attrezzatura si scende a 4 ore. Il risultato è molto soddisfacente e la tecnica può essere messa ancora maggiormente a punto. Ad esempio, se i produttori sanno che dovranno usarla, possono attuare una potatura adatta". 

Clicca qui per la fotogallery

Giuseppe e Daniele Golinucci conducono 24 ettari di azienda a indirizzo frutticolo

La cooperativa San Biagio e Apofruit hanno stretto una collaborazione affinché i soci possano usufruire di questo servizio. Avere mele con la giusta colorazione, specialmente per le varietà a club, fa la differenza fra realizzare un reddito soddisfacente e uno di sussistenza.

Per maggiori informazioni
Coop San Biagio
info@coopsanbiagio.it 
www.coopsanbiagio.it 
Apofruit
info@apofruit.it 
www.apofruit.it 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto