Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Avvio lento per la stagione egiziana

"Sia i fornitori che i clienti sono attenti a non inondare il mercato di patate dolci"

L'avvio della stagione delle patate dolci egiziane è stato piuttosto lento. La domanda c'è, ma è più bassa di quanto potrebbe essere. Una delle sfide per i coltivatori egiziani sarà l'aumento dei costi di coltivazione, nonché le tariffe di spedizione più elevate.

Secondo Nora Mohamed, responsabile vendite commerciali della Skyline for Import & Export, la stagione delle patate dolci egiziane ha avuto un avvio lento. Anche l'attuale situazione dei prezzi è piuttosto delicata: "La stagione 2022 delle patate dolci egiziane è iniziata senza ritardi ad agosto. All'inizio erano disponibili solo volumi minori, ma l'offerta è gradualmente aumentata. La domanda è piuttosto lenta in questo momento, oltre a costi più elevati del solito quando si esportano patate dolci. Sia i fornitori che i clienti sono attenti a non inondare il mercato di prodotti, il che comporterebbe un calo dei prezzi che non consentirebbe di coprire i crescenti costi".

"In generale, le patate dolci egiziane hanno una buona fama e solitamente la domanda è stabile, come si è visto nelle ultime stagioni, soprattutto quando i costi sono bassi rispetto alle varietà di altri Paesi. C'è stato un grande sforzo da parte dei coltivatori e degli esportatori egiziani per migliorare la qualità delle patate dolci", spiega Mohamed.

Tuttavia, l'inflazione sta causando un forte aumento dei costi, che potrebbe incidere sui margini di profitto degli esportatori egiziani. "L'inflazione in Europa, così come in Egitto, ha colpito ogni settore, non solo quello delle patate dolci. C'è molta incertezza, i costi sono elevati, le tariffe di spedizione in continuo aumento, oltre alla perdita di valore dell'euro rispetto al Dollaro, cosa che non si vedeva da quando è entrato in vigore l'Euro. Tutto ciò ha un impatto sia sui costi che sui modelli di consumo".

Considerando questi rischi, sia gli importatori che gli esportatori sono più cauti: "Finora la domanda sembra abbastanza normale rispetto agli anni precedenti nei Paesi europei, in particolare nel Regno Unito e nei Paesi Bassi, i principali importatori di patate dolci egiziane".

"Tuttavia, la sensazione è che tutti siano più cauti. Non c'è bisogno di forzare o di affrettarsi. Questo è il motto di questa stagione, sia degli esportatori che degli importatori. È difficile anticipare le sfide che potrebbero presentarsi, alla luce dei continui cambiamenti e degli imprevisti ma, nel resto della stagione, non si prevedono grandi cambiamenti rispetto alla situazione attuale", conclude Mohamed.

Per maggiori informazioni:
Nora Mohamed
Skyline for Import & Export
Nora@skyline-egy.com   
skyline-egy.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto