Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Jaime Martínez Conradi, amministratore delegato della Cooperativas-Agroalimentarias de Andalucía

"Nel 2021, le 649 cooperative andaluse hanno fatturato 9,8 miliardi di euro"

Il 2 luglio è la Giornata internazionale delle cooperative: un modello associativo che, fin dai suoi esordi, risalenti alla metà dell'ottocento nel nord dell'Inghilterra, non solo si è dimostrato equo ed egualitario, grazie alla sua gestione democratica, ma ha anche rafforzato la capacità commerciale delle aziende e la loro resilienza alle crisi di mercato.

In Andalusia, la regione con il record nelle esportazioni agroalimentari, il cooperativismo agricolo è fortemente radicato. Nel 2021 erano 649 le cooperative, con un fatturato totale di 9,8 miliardi di euro, il 4% in più rispetto all'anno precedente, afferma Jaime Martínez-Conradi, amministratore delegato della Cooperativas Agro-alimentarias de Andalucía. "Siamo un gruppo di 290mila soci, di cui il 30% sono donne. L'anno scorso le cooperative hanno generato 37.600 posti di lavoro diretti, 1.500 in più rispetto all'anno precedente" dice Jaime.

La forza di questo modello è dimostrata dai numeri, dal momento che "delle 20 cooperative agroalimentari che esportano di più a livello nazionale, 15 sono andaluse, a testimonianza dell'importanza del cooperativismo nella regione. È importante sottolineare che 24 sulle 649 cooperative andaluse, sono cooperative di secondo grado. Insieme le 24 cooperative hanno realizzato un fatturato di 2,9 miliardi di euro, l'8% in più rispetto all'anno precedente, mentre le altre 625, cooperative di primo grado, hanno registrato un fatturato di 6,5 miliardi di euro, il 2,3% in più rispetto al 2020".

"Il valore aggiunto di queste cooperative di secondo grado risiede nelle loro dimensioni, nella loro internazionalizzazione e nella loro attività di R&S&I, che consentono loro di raggiungere una crescita maggiore. Tuttavia, entrambi i modelli hanno ugualmente successo. In un mercato che alla fine è nelle mani di pochi, noi dobbiamo stare insieme. Mi auguro che faremo passi sempre più lunghi in questa direzione e che questi processi di cooperazione non si limitino alle piccole imprese, ma anche a tutti i tipi di gruppi di marketing".


Jaime Martínez-Conradi.

In Andalusia, "le cooperative agricole rappresentano il 50% della produzione agricola andalusa. Una percentuale che sale al 70% in settori come l'olio d'oliva", afferma il direttore della Cooperativas Agro-alimentarias de Andalucía.

"Il modello cooperativo è profondamente radicato nella nostra regione e resta forte, anche se dobbiamo continuare a lavorare per continuare a svilupparlo. Il settore agricolo andaluso sta affrontando due sfide chiave: la mancanza di manodopera e la carenza di acqua. Per quanto riguarda la mancanza di manodopera, dobbiamo collaborare con le varie amministrazioni per far sì che la questione venga risolta, in modo che le colture possano essere raccolte in tempo. Per quanto riguarda l'acqua, abbiamo detto alle amministrazioni che è urgente che venga istituito un dipartimento specifico per affrontare questo problema, finanziato con i fondi del Next Generation Recovery dell'Unione europea e che è necessario non solo effettuare nuovi investimenti, ma anche quelli in sospeso".

"Un'altra grande sfida nel lungo periodo è la lotta per dare dignità al lavoro agricolo e zootecnico. È fondamentale che le nuove generazioni non abbiano paura di scommettere su questa attività, e che continuino a credere nel modello del cooperativismo agricolo".

L'Andalusia è un grande esempio del successo del cooperativismo, un modello consolidato le cui cifre parlano da sole. E questo successo non si limita a questa regione autonoma spagnola, poiché secondo l'organizzazione delle Nazioni Unite, oltre il 12% della popolazione mondiale è membro di una delle 3 milioni di cooperative del pianeta.

Per maggiori informazioni:
Cooperativas-Agroalimentarias Andalucía
agroalimentarias-andalucia.coop


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto