Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Advice&Consulting ha presentato la app Agrinsight

Tutto il frutteto a portata di click

E' nata una nuova applicazione (App), Agrinsight, che semplifica la gestione del frutteto, organizzando manodopera e interventi in modo tempestivo e mirato, mentre ottimizza pure i consumi di acqua, combustibili e fitofarmaci. Ne parliamo con Alexandra Caminschi, CEO di Advice&Consulting.

FreshPlaza (FP): A cosa serve questa app?
Alexandra Caminschi (AC): Agrinsight è un'applicazione realizzata da Advice&Consulting per ottimizzare la gestione agronomica della propria attività frutticola. L'app offre il monitoraggio completo di tutte le informazioni che provengono dal campo e il confronto immediato dei dati rilevati con i valori ottimali. In presenza di anomalie, Agrinsight invia automaticamente degli alert, indicando come e quando intervenire, inoltre la chat integrata all'app con il reparto agronomico assicura il supporto totale durante ogni attività.

L'hardware base si compone di:

  1. stazione meteorologica GPRS completa di pluviometro per rilevare quantità e intensità della pioggia, anemometro per misurare velocità e direzione del vento, sonda di temperatura/umidità dell'aria, pressione atmosferica, sensore di bagnatura fogliare esterno chioma e dal sensore di radiazione solare e luminosità;
  2. sensore di bagnatura fogliare e gocciolamento interno chioma che permette di controllare lo sviluppo di malattie funginee e monitorare il dilavamento dei prodotti applicati;
  3. trappola per insetti a ferormoni con telecamera, che svolge il monitoraggio delle catture e riconosce gli insetti pericolosi;
  4. sensore di umidità volumetrica del terreno, testato in collaborazione con l'Università di Pisa, che permette di monitorare temperatura, tensione e umidità, indicando quando intervenire con le concimazioni.

E' possibile anche implementare altri sensori su richiesta, personalizzando l'app in base al progetto. Tutti i sensori funzionano con pannelli solari.

Il software Agrinsight permette di controllare tramite smartphone, tablet e computer i dati rilevati dai sensori in tempo reale e organizzare le attività da svolgere, programmate con pochi semplici passaggi nell'apposita sezione "quaderno di campagna", dove è possibile avere a portata di click tutta la pianificazione e lo storico. Inoltre, settimanalmente la app invia il report generale, con i dati e le indicazioni degli agronomi.

FP: A chi è rivolta?
AC: Questa app è rivolta a tutte le aziende agricole che producono frutta in Italia e all'estero. E' possibile fruire dell'app in due modalità: 

  1. modalità operativa: + interattiva. Pensata per gli agronomi che gestiscono, programmano e svolgono le attività in campo. Con questa modalità è possibile registrare le attività nel quaderno di campagna integrato, interagire in chat con gli agronomi Advice&Consulting®, inserire i dati relativi alle campionature nella fase preraccolta e conservazione.
  2. modalità supervisor + informativa. Pensata per direttori e investitori che desiderano monitorare l'andamento e le attività che vengono svolte. Agrinsight è scaricabile da App Store per iOS e da Google Play per Android.

FP: Come può migliorare le performance di un frutteto?
AC: Grazie ad Agrinsight, tutti i fattori che determinano la qualità delle produzioni sono costantemente monitorati. Con questa App è possibile individuare tempestivamente le eventuali condizioni critiche per lo sviluppo di patologie o altre problematiche, pianificando interventi mirati, basati sulle reali necessità delle colture. 
Questo permette un'ottimizzazione delle risorse, un notevole miglioramento organizzativo delle attività e della manodopera, con consumi inferiori di acqua, fitofarmaci e combustibili.
Inoltre, le sezioni preraccolta, conservazione e la chat con gli esperti di frigoconservazione assicurano il controllo delle qualità organolettiche della frutta in tutte le fasi di lavorazione.

FP: Ha un costo sostenibile?
AC: Assolutamente sì! Il primo anno, l'investimento prevede l'acquisto della parte hardware, vale a dire dei sensori da installare in base al numero delle tipologie di colture e delle varietà da monitorare. 
Negli anni successivi, l'investimento è comprensivo solamente del software e dell'assistenza agronomica. L'offerta economica dell'app è personalizzata, in base alla quantità dei sensori e al numero degli utenti che utilizzeranno l'applicazione.

FP: E' solo per il mercato italiano o anche estero?
AC: La tecnologia Agrinsight può essere fruita in tutto il mondo. L'app è già disponibile in lingua italiana, inglese e in russo. E' stata appena lanciata sul mercato internazionale a Berlino (a Fruit Logistica) e ripresentata a Rimini (al Macfrut). E' già utilizzata da diverse aziende frutticole con progetti chiavi in mano realizzati da Advice&Consulting e, dall'anno prossimo, sarà disponibile per tutti i frutteti del mondo.

FP: Negli ultimi tempi c'è stato un fiorire di queste app: in cosa si differenzia la vostra e quali sono le migliori soluzioni che offre?
AC: Agrinsight si differenzia dalle altre app per la completezza delle informazioni fornite dai diversi sensori, per assistere l'utente dal campo fino alla fase di conservazione, e per il rapporto umano con il team di agronomi italiani ed esperti specializzati a disposizione mediante la chat integrata, tramite cui si possono condividere foto, video e informazioni nonché, su richiesta, organizzare visite in campo. Le funzionalità di questa app sono uniche, vanno oltre a un algoritmo, rappresentando una vera alleanza tra tecnologia e agricoltura. 

FP: Come gestisce il post raccolta?
AC: Unitamente all'hardware, viene fornito il Kit Agrinsight composto da strumenti per svolgere le campionature nelle fasi di preraccolta e conservazione. I dati raccolti dalle campionature vengono inseriti nell'apposita sezione "Pre-Raccolta" e vengono confrontati con i valori ottimali di ogni coltura e varietà, per determinare l'esatta finestra di raccolta. Nella sezione "Conservazione" vengono registrate le celle frigorifere, in ogni cella, con gli strumenti del kit, devono essere effettuate le campionature della frutta e devono essere registrati i dati nella sezione. Il monitoraggio dello stato di conservazione si svolge confrontando i dati raccolti dalle campionature con i valori di ottimali presenti all'interno della sezione. Mediante la chat integrata, i tecnici esperti di frigoconservazione assistono l'utente in ogni passaggio, segnalando eventuali anomalie e come intervenire.

Per maggiori informazioni
Valentina Zuffa marketing manager 
Advice&Consulting
+39 051 0285231
+39 324 6960905
www.advice-consulting.it 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto