The Fresh Academy

Stage biennale di formazione per giovani lavoratori nel settore dell’ortofrutta

Il recruiter olandeseTaco van der Louw, della Up & Up, si trova spesso nella situazione in cui un giovane commerciale viene affidato a un'azienda di ortofrutta, ma non c'è il tempo per formarlo adeguatamente. E così gli viene assegnata una lista di clienti meno importanti, il che spesso si traduce in un datore di lavoro e in un dipendente entrambi insoddisfatti.

"La situazione sul mercato del lavoro nel settore dei prodotti ortofrutticoli è piuttosto difficile - afferma Taco - Il personale era già scarso. Con la pandemia e l'attenzione alla sostenibilità e alla salute, la richiesta di prodotti ortofrutticoli non poteva che aumentare. Pertanto, il settore è in crescita, ma al contempo c’è un grande gap tra quello che i candidati vogliono fare e le richieste delle aziende. Ad esempio, molte aziende non sono ancora aperte a candidati che lavorano (in parte) da casa. È un vero peccato, perché ciò rende la loro stessa situazione più complicata, in un mercato già pieno di limitazioni".

Per collegare meglio il percorso dei giovani talenti dell'ortofrutta al mercato del lavoro, il recruiter ha avviato una nuova società, insieme a cinque professionisti di diverse discipline: The Fresh Academy. A breve verranno presentati i partner di questa iniziativa.

Il piano prevede di assegnare candidati con livelli di istruzione professionale secondaria (MBO4+), istruzione professionale superiore (HBO) e università a un'azienda di prodotti ortofrutticoli, per due anni. Allo stesso tempo, verrà fornito loro un programma di formazione su acquisti, vendite, marketing, controllo qualità, logistica, fra gli altri.

"Inizialmente, ci concentriamo sull'industria dei prodotti ortofrutticoli, ma poi stiamo valutando di allargarci alla vendita al dettaglio e al settore food in generale".

"Con The Fresh Academy, non forniamo solo personale potenziale alle aziende di prodotti ortofrutticoli, ma prepareremo anche i candidati a lavorare nel settore. Collaboreremo con le istituzioni di formazione, mettendo a frutto anche le conoscenze del team dei fondatori. Svolgeremo delle valutazioni con i candidati, in modo che siano consapevoli dei loro punti di forza e di debolezza. Ci concentriamo anche sui candidati internazionali. La lingua principale di tutti i corsi e sessioni di formazione sarà quindi l'inglese. Ma siamo anche pragmatici. Se ci sarà la necessità di un corso di olandese, lo forniremo", afferma Taco.

"La sfida più grande sarà trovare i candidati. Fortunatamente, abbiamo buoni contatti nelle scuole HBO e penso che studiare il settore e ricevere anche un compenso costituisca un'opportunità unica, per i candidati. Dalle aziende ci aspettiamo che nominino due mentori, in modo che sia garantita una buona supervisione".

"Le aziende sono impazienti. Il vantaggio è che tutto questo percorso non comporta un impegno da parte loro: dopo il programma, possono assumere il candidato mentre, se non c'è corrispondenza, c’è sempre l'opzione di cambiare candidato", ha continuato Taco. "Vogliamo lanciare The Fresh Academy con un numero selezionato di aziende. È un progetto che affronteremo in modo professionale e che seguiremo fino in fondo. L'obiettivo è davvero quello di alleggerire il lavoro delle aziende di prodotti ortofrutticoli. Ovviamente, speriamo di alleggerire così pure il grande lavoro dell'industria".

Taco è presente come sponsor per conto della Up&Up al Knowledge(s) Day dei prodotti ortofrutticoli. Sarà presente come contatto di The Fresh Academy per rispondere alle domande degli interessati.

Per maggiori informazioni:
Taco van der Louw
The Fresh Academy
+31 (0)6 5352 6246
taco@thefreshacademy.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto