Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Enrico Martini: "Non abbiamo rider precari, ma personale regolarmente assunto"

Tulips, il supermercato online intelligente che non programma le offerte sei mesi prima

Tulips fa poker e, da qualche settimana, effettua consegne anche a Bologna e provincia, dopo le aperture di Cesena (la prima nel 2017), Forlì, Ravenna e Rimini. Tulips è un supermercato esclusivamente online fondato da Enrico Martini, cesenate di 30 anni, che 5 anni fa iniziò la propria avventura raccogliendo informazioni e facendosi consigliare proprio partendo dal comparto dell'ortofrutta. Da lì poi l'ascesa, accompagnata da un lavoro febbrile, è stata continua.

"A oggi, frutta e verdura - spiega Martini - hanno raggiunto il 14% (contro una media compresa fra 8 e 12% di iper e supermercati, ndr) del nostro fatturato. Chi si avvicina al nostro supermercato online, in genere non inizia comprando ortofrutta, ma solo dopo alcuni acquisti, dandoci fiducia, si orienta anche sul fresco".

Martini ci tiene a sottolineare che "il nostro è stato il primo vero e proprio supermercato totalmente online d'Italia, e uno dei primi d'Europa. Sul reparto ortofrutta abbiamo deciso di rifornirci da produttori del territorio, da dove partono gli ordini: ad esempio, a Bologna ci riforniamo al Caab, a Cesena al mercato all'ingrosso e inoltre abbiamo dei fornitori locali sparsi nel territorio".

Una caratteristica di Tulips è la gestione delle offerte, del cosiddetto volantino. "Abbiamo in media un volantino al mese e la nostra caratteristica è che decidiamo l'offerta di ortofrutta pochi giorni prima, così da aiutare le vendite degli articoli che sono davvero convenienti. Non ha senso mettere in promozione frutta o verdura poco presente in quel preciso momento, cosa che a volte capita nella Gdo tradizionale. Noi siamo molto elastici e calibriamo le promozioni in modo da favorire il produttore da un lato e il consumatore dall'altro".

Prosegue il titolare: "Il nostro sistema funziona perché riusciamo a garantire la freschezza di frutta e verdura. In che modo? In pratica, il 60% della merce è preordinata, in AxB, e solo il 40% è una 'scorta', che facciamo in tentata vendita. Ci arrivano gli ordini, noi acquistiamo dai fornitori e poi organizziamo la spesa al cliente, con consegna immediata. Spesso capita che un prodotto venga raccolto al mattino e, a sera, il cliente lo riceva a casa. Un supermercato tradizionale, invece, ha il 100% in tentata vendita ed è per questo che ha più scorte e, successivamente, maggiori scarti".

Tulisp si distingue pure per la gestione del personale: "Non abbiamo riders precari, ma solo personale assunto. In totale impieghiamo una sessantina di dipendenti e una quarantina di mezzi per le consegne, tra i mezzi di nostra proprietà e quelli del nostro partner logistico".

E, in un comparto in continua evoluzione, Tulips ora si prende qualche mese di assestamento. "In un mondo che non è paziente - conclude Martini - ora ci prendiamo 6-7 mesi per consolidarci. Siamo stati innovativi fin da subito e sempre lo saremo, ma al contempo abbiamo la consapevolezza di poter ragionare sui prossimi passi, senza dover per forza affrettare le decisioni".

Per maggiori informazioni 
www.tulipsmarket.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto