Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Rete di imprese in Emilia Romagna

Intesa fra mercati all'ingrosso, c'è la firma in vista dell'aggregazione

I Mercati di Bologna, Rimini, Cesena e Parma hanno messo nero su bianco il protocollo d'intesa di cui già tanto si era parlato (cfr. FreshPlaza del 7/09/2020) nei mesi scorsi. "I sottoscrittori del presente protocollo - si legge nel documento - convengono sulla necessità di impegnarsi nell'avvio delle azioni contenute nei documenti 'Piattaforma logistica regionale per i prodotti agroalimentari – Progetto di integrazione in Emilia-Romagna', al fine di accompagnare i Centri e di anticipare sul piano operativo l'intesa, in attesa del completamento del percorso di aggregazione anche dal punto di vista giuridico. Percorso che, nel periodo di durata dal presente protocollo di intenti, potrà essere realizzato anche per stralci funzionali all'obiettivo complessivo di aggregazione tra i centri agroalimentari e le strutture mercatali di cui in premessa, operanti nel territorio della Regione Emilia Romagna".

L'accordo firmato due giorni fa a Bologna ha l'obiettivo di continuare nella ricerca di sinergie tra Centri agroalimentari regionali di Bologna, Parma e Rimini e del Mercato di Cesena (FOR), "attraverso la ricerca di importanti collaborazioni fra le società, sia con riferimento alle opportunità di sviluppo sia alle economie di scala, nell'ottica di una futura estensione, in tempi ragionevolmente brevi. In questo ultimo anno, sono state avviate e attuate iniziative comuni propedeutiche a un'estensione del protocollo".

I rappresentanti dei mercati, insieme all'assessore regionale

Il protocollo si propone la realizzazione di azioni volte alla costituzione di una rete di imprese tra Centri agroalimentari regionali, finalizzata alla presentazione di progetti integrati in linea con gli obiettivi contenuti nel documento "Piattaforma logistica regionale per i prodotti agroalimentari – Progetto di integrazione in Emilia-Romagna" e volta a sancire anche formalmente l'unità di intenti dichiarata e la possibilità di realizzare tali progetti come un unico soggetto.

Inoltre, si pensa alla partecipazione unitaria alle fiere del settore nazionali e internazionali e alla partecipazione a missioni internazionali dedicate alla promozione delle eccellenze gastronomiche e dei prodotti ortofrutticoli regionali nei mercati esteri.

Altro obiettivo che si legge nel protocollo, "è la prototipizzazione di un progetto pilota per l'esportazione dei prodotti in Germania, che preveda tra l'altro lo studio della migliore logistica e di un sistema di valutazione del grado di salubrità in partenza e in arrivo", così come "un progetto pilota per una logistica solidale, che preveda la concentrazione dell'offerta di eccedenze ortofrutticole e la loro redistribuzione sui territori alle persone in difficoltà".

Infine, altro obiettivo è "lo studio di fattibilità sulle possibili piattaforme logistiche finalizzate alla City Logistics, così come indicato nel progetto unitario all'interno del progetto nazionale di logistica che raccoglie gli investimenti in materia in ambito di recovery plan. Le azioni indicate saranno frutto anche della valutazione di un modello organizzativo efficace e dell'utilizzo di sistemi informativi dedicati, che permettano una digitalizzazione dei dati e una semplice interpretazione dei risultati".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto