Reportage fotografico dello stabilimento della Van Ossenbruggen Fruit

Coltivazione, refrigerazione, selezione e confezionamento: così si forniscono pomacee olandesi per tutto l'anno

Un frutteto tradizionale: è così che Kees van Ossenbruggen descrive la sua azienda olandese di pomacee che gestisce insieme ai fratelli Jan e Jetty. Visitando il loro stabilimento si ha un’idea di cosa succede all’interno. L'anno scorso, la Van Ossenbruggen Fruit ha ampliato le sue strutture aggiungendo un moderno ufficio di 5.500 metri quadrati e un'area di selezione e confezionamento. L'azienda dispone ora di impianti all'avanguardia per la refrigerazione e il confezionamento. Quindi, è in grado di fornire ai suoi clienti mele e pere olandesi per tutto l'anno.

Clicca qui per vedere il reportage fotografico.

"Prima abbiamo valutato attentamente le procedure e la funzionalità. Se sai con chiarezza quello che vuoi, non avrai sorprese dopo. Tutto funziona perfettamente. Lo stabilimento è stato costruito pensando al futuro", afferma Kees. E' stata aggiunta una nuova linea di selezione della Greefa, che seleziona internamente ed esternamente. Questa e la linea di confezionamento già esistente sono state installate nel nuovo stabilimento. La Dutch Filtration si è occupata del sistema di purificazione dell'acqua, completo di tubi sotterranei.

Clicca qui per vedere il reportage fotografico.

Un'altra caratteristica unica è il magazzino di container sul retro dell'edificio che si estende su almeno 50 metri di larghezza, senza colonne centrali. Nella parte anteriore dello stabilimento si vede il nuovo ufficio con i servizi. Il primo piano ospita un'ampia sala riunioni con terrazzo da dove si ha un'ampia visuale dei frutteti dell’azienda.

Clicca qui per vedere il reportage fotografico.

"Ci siamo sempre occupati di coltivazione, commercio, stoccaggio, selezione, confezionamento e commercializzazione di pomacee. E tutto funziona perfettamente. Innanzitutto sappiamo esattamente cosa succede durante la coltivazione e, inoltre, i nostri clienti al dettaglio apprezzano il vantaggio di acquistare direttamente dalla fonte". I 90 ettari di produzione della Van Ossenbruggen sono divisi equamente tra mele e pere. Si coltivano varietà come Elstar, Jonagold, Conference, Lukassen, Triomphe de Vienne e Gieser Wildeman.

Clicca qui per vedere il reportage fotografico.
Kees e Jan van Ossenbruggen

Oltre alle proprie coltivazioni, l’azienda acquista anche da altri coltivatori per avere una riserva durante la stagione. Van Ossenbruggen vende la maggior parte delle sue mele sul mercato locale. Le pere arrivano in tutta Europa, soprattutto nelle catene di vendita al dettaglio. "Nelle nostre 58 celle, possiamo refrigerare 10.000 tonnellate di frutta", afferma Kees.

"Quest'anno, ad esempio, avremo le mele Elstar olandesi almeno fino a metà luglio. Questo ci consente di essere il partner ideale per il settore della vendita al dettaglio. I coltivatori producono da 110mila a 130mila tonnellate di Elstar. Quindi, possiamo dire che questa è la varietà di mela numero uno nei Paesi Bassi. Ne siamo orgogliosi".

Clicca qui per vedere il reportage fotografico.

Da 25 anni, la Van Ossenbruggen concentra le sue vendite sulla vendita al dettaglio e sui grossisti innovativi. I suoi prodotti sono certificati PlanetProof ormai da quattro anni. "Non abbiamo dovuto apportare molte modifiche per la certificazione. Da anni utilizziamo strisce fiorite, ricoveri per insetti e trattamenti a basse emissioni", spiega Van Ossenbruggen.

"Quindi, abbiamo già soddisfatto gli standard. I prodotti che acquistiamo da altri coltivatori sono anche certificati, ove possibile, PlanetProof. Anche se questa ovviamente rimane una decisione del singolo coltivatore. Facciamo presente agli agricoltori che devono fornire un certificato di garanzia del loro prodotto".

Kees è ottimista sul futuro dell'azienda frutticola. "Abbiamo un vantaggio in questa zona del Paese. Abbiamo accesso alle acque superficiali per l'irrigazione e il terreno è sempre stato molto adatto alla frutticoltura. Sta a noi coltivare un prodotto pulito e sostenibile, di cui i consumatori si fidino. Loro mettono sempre al primo posto la frutta olandese. Dopotutto, se il raccolto europeo è abbondante ma la qualità è scarsa, è un danno per tutti. Dobbiamo coltivare un prodotto affidabile che soddisfi le richieste dei consumatori. Sono sicuro che solo così potremo aumentare il consumo di pomacee olandesi".

Clicca qui per vedere il reportage fotografico.

"Ecco perché è un vero peccato che ci siano così tante varianti di Elstar e Jonagold", continua Kess. "Spesso hanno un bell'aspetto, ma a volte il sapore lascia a desiderare. Non possiamo permettercelo. Ci concentriamo sulla coltivazione della Elshof Elstars. In questa stagione, c’è stata una grande differenza nella qualità delle mele. Quelle dei lotti non preparati hanno prodotto frutti di qualità inferiore. Finora la qualità delle pere è stata buona".

Kees è ottimista anche sulla nuova stagione. "Ho fatto una passeggiata questa settimana. Nonostante la primavera fredda e umida, i boccioli e i fiori sembrano forti. Ma la nostra attività dipende molto dal clima. Le gelate notturne, la siccità e i danni del sole, ma anche batteri, psilla e cocciniglie rimangono delle gravi minacce. Tuttavia, riusciamo a consegnare le Elstar fino a luglio e le Conference per tutto l'anno. Non possiamo controllare tutto ma coltivando, refrigerando, selezionando, imballando e vendendo, abbiamo la filiera sotto controllo", conclude Kees.

Clicca qui per vedere il reportage fotografico.

Per maggiori informazioni:
Van Ossenbruggen Fruit
1 Bulkse Street
4031 JW, Ingen - Paesi Bassi
+31 (0)344 601 968
kees@ossenbruggenfruit.nl
www.ossenbruggenfruit.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto