Avvisi























Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pomodori dimenticati e frutti della tradizione in una linea di trasformati da intenditori

"La storia della mia famiglia ha portato, nell'arco di tre generazioni, alla costruzione di un'azienda autonoma, conquistata con sacrificio, e che ha visto, negli anni, l'accrescimento di terreni e impianti. Trenta gli ettari di terreni dove coltiviamo a orticole e frutta, supportati dall'esperienza maturata nell'ambito del commercio ortofrutticolo". E' questa la storia che Silvio Antico, titolare dell'azienda agricola abruzzese I Tre Fratelli, con sede in Val di Sangro (CH) racconta oggi con orgoglio: quella di una famiglia che, nel corso delle generazioni, ha acquisito la piena proprietà di terreni, condotti originariamente con contratti di mezzadria. 

"Dal 2017 - dice Silvio Antico - ci siamo specializzati nella trasformazione di prodotti orticoli, con la massima attenzione all'evoluzione delle abitudini alimentari che hanno attraversato, con una certa velocità, questo segmento di mercato".

La linea dei trasformati a marchio I Tre Fratelli conta svariate referenze ottenute da materia prima coltivata e lavorata in azienda, tra sottoli, sottaceto, peperoni, passate di pomodoro, pesche sciroppate e succhi di frutta nei gusti di pesca, prugna e melograno.

I prodotti di punta che caratterizzano il marchio sono le pesche sciroppate e la passata di Pomodoro Pera d'Abruzzo. Quest'ultimo è un ortaggio locale, riportato in auge dai custodi della biodiversità, che ne hanno recuperato i semi e lo hanno fatto conoscere. Si tratta di un prodotto di nicchia, con caratteristiche peculiari: è molto delicato, in quanto privo di quelle resistenze che connotano invece i prodotti ibridi. Il frutto prende il proprio nome dalla caratteristica forma "a pera".

Il pomodoro Pera d'Abruzzo ha sostenuto l'economia della regione per secoli fino a quando, negli anni '70, con l'arrivo del pomodoro ibrido industriale, più resistente e facile da coltivare, questa varietà autoctona stava per essere dimenticata. Grazie al progetto di recupero della Regione Abruzzo - una decina di anni fa - la coltivazione è ripartita, con l'iscrizione al registro del Ministero italiano all'agricoltura (Mipaaf).

Questo pomodoro presenta caratteristiche di sapore molto particolari, ed è sempre più richiesto dai buyer e dai consumatori, che lo preferiscono ad altre varietà più specificamente da industria. Di colore rosso intenso e di consistenza media a piena maturazione, si presenta di forma globosa o lievemente allungata, con costole più o meno pronunciate e può raggiungere anche i 600 grammi di peso".

"Le richieste crescenti dei nostri prodotti trasformati - precisa Silvio Antico - mostrano che siamo sulla strada giusta. I nostri clienti riconoscono il prezzo di un prodotto coltivato e lavorato con tutti i crismi della tradizione. La differenza di una passata di pomodoro di nicchia, rispetto all'offerta di massa, consiste nel fatto che si tratta di un prodotto totalmente naturale, privo di conservanti e zuccheri aggiunti, con una bassa acidità che lo rende facilmente digeribile".

Sia in passata che a pezzettoni, è confezionato in formati da 500 e 700 grammi, ma esclusivamente in vetro, così da mantenere inalterate tutte le caratteristiche organolettiche che rendono questa referenza così speciale, anche grazie agli accurati processi di lavorazione previsti dal protocollo HACCP. Nonostante la crisi e l'incertezza dei mercati a seguito della pandemia, l'exploit di richieste del Pomodoro Pera d'Abruzzo è straordinario.

Per quanto riguarda la trasformazione di pesca percoca in succo e sciroppata, l'attenzione è massima: le pesche vengono raccolte al momento della massima maturazione, in modo da ottenere un prodotto con pochissimo zucchero aggiunto. Le pesche vengono denocciolate, pelate, tagliate e messe in vaso con acqua e zucchero o sciroppo di pesca successivamente chiarificato con processi di filtraggio per renderlo trasparente.

"Otteniamo dunque un prodotto trasformato che non presenta imperfezioni. Fin dai primi contatti con gli operatori della Gdo estera - conclude Silvio Antico - abbiamo riscontrato un forte interesse per la nostra linea di prodotti. Siamo presenti in un'importante piattaforma di distribuzione e in negozi specializzati in Canada, Belgio, Svizzera, per un 30% del nostro fatturato".

Contatti:
I Tre Fratelli Srl
Piana La Fara, snc
66041 Atessa (CH)
Tel.: +39 0872 895485
Cell.: +39 338 695 1276
Email: info@trefratelli.it
Web: www.trefratelli.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto