Biomarket: il primo mercato in Spagna dedicato esclusivamente ai prodotti biologici

Il 23 novembre 2020 è stato inaugurato a Barcellona il Biomarket, il primo mercato all'ingrosso della Spagna e il secondo in Europa, esclusivamente dedicato ai prodotti biologici, principalmente frutta e verdura. Situato presso la struttura del Mercabarna, il Biomarket accoglierà inizialmente dieci aziende all'ingrosso, alcune delle quali hanno acquisito diversi banchi, e una cooperativa agricola, oltre a una dozzina di piccoli produttori locali.

"Siamo felici di avviare in Spagna e in Europa questa iniziativa pionieristica, che avvicinerà gli alimenti biologici a un numero sempre crescente di consumatori che li richiedono ai loro negozi, rivenditori e ristoranti abituali", dice Jordi Valls, direttore generale di Mercabarna. "Vogliamo sostenere il crescente interesse del settore all'ingrosso e dell'agricoltura locale per questi alimenti, concentrando la loro offerta in un mercato dove avranno maggiore visibilità".

L'inaugurazione di questo mercato, inizialmente prevista per ottobre, è stata resa più difficile dall'attuale crisi sanitaria. "Fortunatamente, le scadenze fissate per la costruzione del mercato sono state rispettate, e infatti era già pronto a febbraio. Da quel momento, ciascuna delle aziende all'ingrosso presenti nel Biomarket avrebbe dovuto iniziare i lavori di adeguamento, ma la situazione sanitaria non lo ha permesso, quindi si sono verificati dei ritardi. Nonostante le difficoltà, siamo molto orgogliosi del lavoro e degli sforzi fatti da tutti, e di poter inaugurare questo mercato pionieristico a novembre, nel contesto in cui ci troviamo attualmente", dice Jordi Valls.

La Catalogna è la regione autonoma della Spagna più importante, in termini di consumo di prodotti biologici, con il 26% del totale. Inoltre, nella regione è presente un gran numero di grossisti e distributori di questi alimenti. A Mercabarna, ad esempio, ci sono già 40 aziende con esperienza nel commercio e nella distribuzione, e un quarto di queste sarà presente nel Biomarket.

"Il Comune di Barcellona ha assunto un impegno importante per il raggiungimento di un modello alimentare più equo, più sicuro, più sostenibile e più sano, che diventerà una realtà nel 2021, l'anno in cui Barcellona sarà la capitale mondiale del cibo sostenibile", dice il direttore del Mercabarna.

Questo mercato biologico coprirà l'intera gamma di prodotti richiesti dai consumatori, afferma Jordi Valls. "La quota di prodotti bio locali che verrà venduta nel Biomarket sarà molto alta, ma dobbiamo garantire l'approvvigionamento di cibo biologico fresco alla popolazione per tutto l'anno, quindi dobbiamo lavorare anche con altre origini, sempre con l'obiettivo di ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente".

Per gli acquirenti, riunire l'intera gamma in un unico mercato renderà più facile trovare il prodotto che cercano. "Promuove la concorrenza tra le imprese all'ingrosso, valorizzando quindi anche la varietà dell'offerta e garantendo il miglior rapporto qualità-prezzo. Offrire strutture specifiche per il cibo biologico e portare la fornitura di questi prodotti in un unico sito, faciliterà anche i controlli su salute e igiene, l’etichettatura e la tracciabilità della certificazione dei prodotti biologici", ha detto Valls.

Jordi Valls ritiene che il Biomarket contribuirà a incrementare gli acquisti di prodotti bio nel canale all'ingrosso. "La domanda è in crescita, e la Spagna è uno dei Paesi europei in cui essa è in maggiore aumento. La pandemia ha reso più consapevoli le persone circa l'importanza del cibo per rimanere in salute. A marzo e aprile, il consumo di prodotti biologici in Spagna è aumentato del 12%, secondo l'associazione professionale spagnola dei produttori di alimenti biologici (ECOVALIA). Secondo il più recente studio dell'AECOC , il 17% dei consumatori apprezza i prodotti biologici più di quanto non facesse all'inizio della crisi sanitaria".

"Prevediamo che il Biomarket rappresenterà inizialmente il 20% (23.662 tonnellate) dell'ortofrutta bio commercializzata in Catalogna. Se le previsioni saranno soddisfatte, questa quota potrebbe salire al 35% (50.000 tonnellate) in 5 anni. Inoltre, secondo le proiezioni di crescita del settore biologico in Spagna, pubblicate dal Ministero dell'agricoltura, raggiungeremo il 50% (78.100 tonnellate) entro il 2031", ha affermato il direttore di Mercabarna.

"Anche se speriamo che altre aziende si uniscano in futuro a questo progetto, al momento lo spazio disponibile è molto limitato, ma se il mercato andrà bene, come prevediamo, potremmo espandere la sua attuale superficie, che ora è di 8.900 m². Proprio per questo abbiamo prenotato lo spazio adiacente al Biomarket", conclude Jordi Valls.

Per maggiori informazioni:
Roser Lapuente
Mercabarna
T: +34 93 556 35 08 / 93 556 30 00 
lapuente@mercabarna.cat 
www.mercabarna.es  


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto