L'asparago Bellinus resiste alla recessione

E' stato il primo anno sul mercato per Bellinus, la nuova marca di asparagi (cfr. FreshPlaza del 31/01/2020). Un'esordio carico di sfide: dalla difficoltà a reperire un numero sufficiente di lavoratori agricoli alla sfida di soddisfare, in tempi brevissimi, una domanda estremamente incostante. I produttori delle zone di coltivazione del Bellinus, situate nel Nord Italia, tuttavia si sono dimostrati all'altezza della sfida.

La raccolta degli asparagi è iniziata a metà febbraio nei campi delle province di Rovigo e Padova, lungo le sponde dell'Adige. I coltivatori hanno dovuto fare i conti con l'emergenza Covid-19, che ha comportato un inasprimento della burocrazia e un aumento incalcolabile degli investimenti necessari. Ai lavoratori agricoli, qualora disponibili, è stato permesso di lavorare soltanto nel rispetto di stringenti misure di sicurezza. A tutto ciò si sono aggiunte norme di sicurezza nuove ogni giorno e una domanda estremamente variabile che ha costituito una sfida particolarmente dura.

Nonostante tutto, Bernhard Condin, coltivatore di asparagi altoatesino che grazie alla sua pluriennale esperienza guida i coltivatori di Bellinus, si mostra soddisfatto dei risultati ottenuti nella prima stagione: "Il nostro intero assortimento, composto da asparagi bianchi, verdi e violetti, nonché la marca stessa, sono stati accolti positivamente dai consumatori. Il raccolto è stato buono, la qualità eccellente, e unendo le forze siamo riusciti a superare praticamente tutte le difficoltà impreviste".

Un successo non scontato: mentre l'export in paesi come la Germania ha continuato senza particolari intralci, il mercato dell'ospitalità in Alto Adige, terra d'origine di Condin, ha subito un crollo del 100%. Ma anche in questa situazione, grazie a un apposito servizio di consegna, è stato possibile recapitare gli asparagi ai clienti privati di tutta la provincia. Il servizio di consegna non è riuscito a compensare del tutto le perdite registrate, ma ha dato un contributo fondamentale alla diffusione e alla conoscenza del marchio.

Un vantaggio particolarmente vincente con i clienti finali si è rivelato il fatto che una parte significativa dei prodotti Bellinus viene da agricoltura biologica certificata.

Dopo una lunga stagione, adesso le piante godono di un periodo per rinvigorirsi. Ma i preparativi per la prossima stagione procedono a pieno regime: a inizio febbraio 2021 sarà inaugurata la prossima raccolta di asparagi Bellinus che raggiungeranno in 24 ore, con la freschezza che li contraddistingue, clienti in tutta Europa.

Contatti
Op Asparago Condin
Tel.: +39 377 595 96 52
Email: info@bellinus.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto