Patate dolci: produttori del North Carolina in difficolta’ per la concorrenza egiziana e spagnola

Negli Stati Uniti, il raccolto di patate dolci del 2019 è stato buono, ma non come speravano i produttori. Questa è l’opinione diffusa sull'attuale stagione, che segue una campagna davvero difficile, nel 2018.

Joshua Wright della Ham Farms afferma: "La scorsa stagione, nonostante le difficili condizioni dell'annata 2018, siamo stati in grado di passare da un raccolto all'altro, ma è risultato davvero ridotto. La stagione di coltivazione di quest'anno non è stata così favorevole come speravamo, e anche le forniture saranno inferiori, anche se secondo le nostre proiezioni dovremmo essere in grado di andare di nuovo a raccolta quest'anno".

Mercato domestico buono e mercato d’esportazione difficile
Le patate dolci della Carolina del Nord sono destinate sia al mercato interno sia a quello internazionale. Quest'anno, la maggior parte delle patate è rimasta finora negli Stati Uniti. Wright spiega: "I prezzi, qui negli Stati Uniti, sono buoni, ma quelli all'esportazione non giustificano i tempi di transito, il rischio e altri aspetti che subentrano nel processo di esportazione".

Il motivo del calo dei prezzi sul mercato internazionale è la riduzione delle quotazioni per la merce spagnola ed egiziana. Quest'anno il mercato europeo ha assorbito molte di queste forniture, preferendole a quelle statunitensi, dice Wright.

"Quest'anno le colture spagnole ed egiziane sono state di buona qualità, anche se abbiamo sentito che c'è stata una certa incostanza nella qualità, durante la stagione. Ma i loro prezzi sono molto più bassi dei nostri e, con i clienti molto orientati sui prezzi, non c’è competizione. Ci sono sempre clienti che richiedono le patate dolci statunitensi, ma quando gli acquirenti si basano solo sui prezzi per effettuare i loro ordinativi, il prodotto statunitense non può competere con quello spagnolo ed egiziano".

Le stagioni di Spagna ed Egitto stanno volgendo al termine e questo, per gli Stati Uniti, significa un'ottima occasione per iniziare a concentrarsi maggiormente sulle loro esportazioni. "Grazie all'appuntamento con il Fruit Logistica, abbiamo avuto la possibilità di incontrare i nostri clienti europei, che rappresentano il nostro più grande mercato d’esportazione, e prevediamo di aumentare presto i nostri volumi all'estero".

Le condizioni meteo costituiscono un ostacolo
La Ham Farms ha mantenuto costante la superficie coltivata, non riducendo né incrementando le piantagioni. "Anche se la domanda sta aumentando, in condizioni di crescita normali, la resa e la qualità dovrebbero migliorare anno dopo anno", afferma Wright. Sfortunatamente, le stagioni 2018 e 2019 non hanno visto condizioni di crescita normali. "Questa campagna ha riprodotto le condizioni meteo del 2018, ma su scala minore", afferma Wright.

In questa stagione, a causa dei bassi volumi dell'anno 2018, molti coltivatori hanno piantato presto e raccolto prima, per evitare un gap nell'offerta. "Ciò ha causato alcuni problemi di calibro che ci daranno grattacapi", afferma Wright.

Fortunatamente, presso la Ham Farms dispongono di strutture di pulitura e disidratazione che consentono di utilizzare tutti i loro tuberi. "Raccogliamo tutte le patate dolci, anche quelle che non hanno calibri o qualità ottimali. Siamo in grado di inviarle agli impianti di trasformazione, e questo ci consente di massimizzare l'intero raccolto".

Wright aggiunge: "Il nostro obiettivo principale è quello di prenderci cura dei nostri clienti già acquisiti, prima di guardare a nuove attività. Costruire rapporti a lungo termine e dimostrare ai clienti la propria affidabilità, in periodi sia positivi che negativi, è ciò che è più importante per noi".

Crescita del mercato del trasformato biologico
La Ham Farms commercializza le sue patate biologiche con l'etichetta Prime Organics. "Ham’s Yams è la nostra etichetta per le patate dolci convenzionali, ma abbiamo voluto differenziare i nostri prodotti bio con un’apposito marchio. Abbiamo assistito a un'enorme crescita della domanda di prodotto bio trasformato: la puree di prodotti bio, ad esempio, sono salite alle stelle. Diversamente, il mercato del fresco non è cresciuto così tanto, a causa dei prezzi elevati, il che vale sia per le patate dolci convenzionali sia per quelle bio".

Fruit Logistica 2020
L'Europa è la principale destinazione d’esportazione per i prodotti della Ham Farms, che vanno oltre le semplici patate dolci. "Abbiamo una rete d’esportazione di tutti i tipi di prodotti, non questi tuberi", afferma Wright.

Durante la fiera di Berlino, l'azienda ha esposto i suoi prodotti nel padiglione degli Stati Uniti, situato in Hall 23, stand A-10. "Abbiamo preso visione delle tendenze del mercato, ad esempio per quanto riguarda i calibri e i prezzi. Certo, cerchiamo sempre di acquisire quote di mercato e sviluppare nuove attività, e siamo interessati ad entrare in nuove aree. Nel complesso, la fiera è sempre molto produttiva per noi ed è quasi impossibile andare via senza nuovi contatti o informazioni utili".

Per maggiori informazioni:
Joshua Wright
Ham Farms
Tel: +1 (252) 747-8200
Email: joshua@hamfarms.com  
www.hamfarms.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto