In sei settimane

Quinta allerta fitosanitaria per residui di clorpirifos in limoni turchi

Attraverso il Rasff (sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi) dell'UE, la Commissione europea rende noto che è stata riscontrata nuovamente la presenza di residui di clorpirifos in limoni turchi, che superavano i limiti stabiliti. Dal 1 settembre, cinque partite di limoni turchi sono già state respinte alla frontiera dell'Unione europea.

Indubbiamente si tratta di un problema serio in Turchia: produttori ed esportatori non sono capaci di offrire garanzie sulla salubrità dei prodotti come richiesto dal mercato e dalle normative europee.

Le cinque allerte fitosanitarie, riportate nel database del Rasff in appena sei settimane di campagna, hanno confermato le mancanze dei sistemi di controllo ufficiali della Turchia nel regolare la commercializzazione e l'utilizzo di prodotti fitosanitari e hanno fornito informazioni chiave per le catene di distribuzione e i consumatori europei; il tutto evidenziando i problemi dei limoni turchi nel soddisfare gli standard di sicurezza alimentare dell'UE.

Dall'organizzazione spagnola Ailimpo lodano il buon funzionamento dei controlli UE, ma "il fatto che ogni settimana si assista a nuove allerte per i limoni turchi dovrebbe essere seriamente preso in considerazione dalle catene di supermercati e dai consumatori europei".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto