Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"L'operatore Leonardo Odorizzi: "Siamo autolesionistici"

Pesche e nettarine: importazioni dall'estero per accontentare le catene tedesche

In questi giorni, i prezzi di pesche e nettarine sono migliori rispetto al 2017, ma non è che sia poi tanto difficile fare meglio rispetto a un'annata nera. Il problema è che, se ci si dovesse basare sulle quantità di prodotto italiano in circolazione, dovrebbero costare 5 euro/kg, per assurdo, e non 80 cent. Secondo l'imprenditore Leonardo Odorizzi nessuno ha il coraggio di dire come stanno le cose.

Prodotto italiano premium.

"Io ho una mia idea - dice - suffragata da riscontri oggettivi. Tanti miei colleghi, non tutti ovviamente, importano pesche e nettarine da Nord Africa, Spagna e Grecia, perché scaricano bins a meno di 50 cent/kg. Ma perché lo fanno? Per il semplice motivo che accontentano la Gdo e discount tedeschi che impongono quel prezzo. Il prodotto italiano, ovviamente, costerebbe ben di più perciò la gran parte di pesche e nettarine destinata all'estero, pur partendo dall'Italia, è straniera e di qualità medio-bassa. A farne le spese, è il prodotto italiano".

Leonardo Odorizzi

Recenti dati (cfr. FreshPlaza del 24/4/2018) confermano che oltre il 30% delle esportazioni italiane è destinato alla Germania, quindi vi è una sorta di condizionamento autolesionista. Il prezzo, in definitiva, lo decidono loro.

"Ma la vera novità di quest'anno - aggiunge sconsolato Odorizzi - è l'importazione piuttosto massiccia dalla Grecia. Questa nazione non aveva mai esportato pesche e nettarine qui da noi, finora. Poi ci sono le conferme dal Nord Africa come Tunisia e Marocco, oltre alla solita Spagna".

Prodotto italiano premium.

Secondo Odorizzi, anche kiwi e pere hanno subito la stessa sorte. "Dal Belgio arrivavano pere Conference a un costo inferiore del 50% rispetto all'Abate italiana. Per certa Gdo non c'è una gran differenza, quindi si allineavano ai prezzi del Belgio, penalizzando il nostro prodotto nazionale. Anche altri articoli, come i mirtilli, sono tartassati: dall'est Europa arrivano a 2 euro/kg, quando i nostri hanno 5 euro/kg solo di spese".

Ma esiste una scappatoia? Odorizzi le prova tutte. A breve lancerà una linea premium di alta qualità (cfr. FreshPlaza del 14/03/2018). E' una rivoluzione copernicana, pur essendo la scoperta dell'acqua calda. "Meno frutta, ma più buona e di valore. Per assurdo, con tre file di pesche si deve ottenere la stessa PLV di tre ettari. La partita, se giocata sulla quantità e sui prezzi, la perderemo sempre. Un responsabile Gdo, tempo fa, ha detto che la frutta italiana si può salvare se si usano meno calibratrici che selezionano migliaia di tonnellate al giorno. Tanto i consumi non crescono, quindi inutile pensare di ingozzare la gente di frutta abbassando il prezzo".

Contatti
Odorizzi Bio Italia
Sede Operativa: Via Molinara 50
37012 Bussolengo VR
Tel. +39-045-6703089
Email: odorizzi@odorizzi.org

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:

Commenti recenti:


Condivido pienamente l''articolo di Leonardo Odorizzi, le istituzioni dovrebbero iniziare a lavorare seriamente per risolvere questo problema di concorrenza sleale, non sarebbe poi cosi tanto difficile dire prima si consuma prodotto italiano partendo da prezzi controllati sia di acquisto che di ventita, ovvero un minimo garantito per l''agricoltore ed un tetto massimo sul quale la gdo non può sforare, attribuendo anche delle sanzioni super pesanti per chi svende o vende troppo caro a discapito di qualcuno.
Michele, Ascoli Piceno - 2018/06/28 11:28:47.000


E'' il nuovo metodo di dominazione della Germania sul resto d''Europa. Finite le guerre con le armi hanno iniziato a fare quelle commerciali. E noi che non possiamo fare altro perchè, schiacciati dalla crisi, non riusciremo mai a spendere i soldi che spendono loro.
Savino, Cerignola (FG) - 2018/06/28 09:26:20.000



© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto