Le piantagioni di zenzero sono in calo in Perù e, di conseguenza, il raccolto di questa stagione risulta scarso. "Il prezzo della sola materia prima attualmente supera 10,5 sol/kg, equivalente a 2,75 dollari, e continueremo a vederlo aumentare fino all'inizio della nuova stagione", dichiara Cameron Mistal della Happy Veg. La nuova stagione del Perù inizierà intorno a giugno-luglio e, anche se si prevede che la produzione aumenterà di circa il 10-15% rispetto alla stagione corrente, l'elevata domanda assorbirà senza problemi l'offerta. "A partire da gennaio-febbraio 2025, il mercato sarà di nuovo carente".

Nonostante la produzione di zenzero in Costa Rica e Honduras sia in crescita, i volumi provenienti da questi Paesi sono abbastanza limitati e non possono coprire il gap lasciato dal Perù. E non aiuta il fatto che circa il 40% del raccolto di zenzero della Costa Rica è andato perso in questa stagione, a causa di un problema batterico. "A parte questo, non è possibile sostituire semplicemente lo zenzero peruviano con quello proveniente da Costa Rica o Honduras perché l’accoglienza sul mercato delle varietà di zenzero provenienti da questi Paesi è differente. Il colore non è quello dello zenzero peruviano e anche il succo ha un sapore diverso".

Zenzero non cinese contro zenzero cinese
Sebbene la Cina abbia molto zenzero disponibile, e a prezzi abbastanza bassi, questa origine è meno popolare, a causa della differenza di qualità. "Il mondo può essere suddiviso in zenzero non cinese e zenzero cinese", commenta Mistal. "Dato che la qualità è molto diversa, nei periodi di carenza, non è possibile sostituire lo zenzero non cinese con quello cinese. Mercati come Stati Uniti, Canada, Regno Unito e Ue non prediligono lo zenzero cinese e sono principalmente interessati all’acquisto di origini diverse come Perù, Brasile, Messico, Costa Rica, Honduras e Thailandia. Tra tutti i Paesi importatori, il Regno Unito è probabilmente quello che acquista maggiormente lo zenzero cinese, ma in tutti gli altri Paesi, la maggior parte dei supermercati non vuole vendere lo zenzero cinese. L’America centrale e l’America meridionale hanno dimostrato di essere i nostri migliori partner commerciali”.

Happy Veg coltiva il suo zenzero in Perù. "Siamo integrati verticalmente al 100%, dalla coltivazione alla vendita di zenzero fresco, nonché prodotti a valore aggiunto e per il settore del retail". L'azienda vende il suo zenzero negli Stati Uniti, in Canada, nell'Unione europea, nel Regno Unito e in Africa. "Inoltre, presto arriveremo in Giappone e Australia", dice Mistal. "Abbiamo anche una capacità di stoccaggio negli Stati Uniti e in Europa. In questo modo, abbiamo sempre prodotti disponibili per i nostri clienti in queste regioni del mondo".

Fruit Logistica
Happy Veg sarà presente a Fruit Logistica di Berlino. "Partecipiamo alla fiera da molti anni e ora abbiamo il nostro stand", afferma Mistal. "È una delle fiere ortofrutticole più grandi al mondo e molti dei nostri clienti saranno presenti, quindi non vediamo l'ora di incontrarli, confrontarci e organizzare i programmi per quest'anno. Le fiere sono il luogo in cui avviene la magia". Presso il suo stand, la Happy Veg presenterà una varietà di prodotti, tra cui zenzero e curcuma freschi e a valore aggiunto. Visitate l'azienda in Hall 23/Stand A-21.

Per maggiori informazioni:
Cameron Mistal
Happy Veg
+1 480 335 3842
cameron@happyveginc.com