Avvisi

Ricerca di Personale

Speciale continua

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

In Puglia non manca la preoccupazione per danni da cracking

Prezzi sostenuti per le prime forniture di ciliegie

Le piogge incessanti stanno preoccupando i cerasicoltori italiani per i danni da cracking che potrebbero compromettere il raccolto o parte di esso. Sul fronte commerciale, però, la situazione rimane positiva: i prezzi si mantengono sostenuti per le prime forniture di ciliegie precoci, poiché l'offerta è scarsa. Da quanto ci riferisce un imprenditore pugliese, le quotazioni ai produttori variano dai 4,50 ai 6,50 €/kg, in aumento rispetto allo scorso anno.

"Continua a piovere in Puglia. L'ultima raccolta l'ho eseguita domenica. Nonostante le piogge recenti e frequenti, la percentuale di scarto delle ciliegie spaccate si è mantenuta molto bassa. Oggi, però, (si legga 15 maggio 2023) è impossibile entrare nei campi. Gli effetti di queste ultime precipitazioni saranno visibili nei prossimi giorni o, comunque, quando cesserà di piovere. Fortunatamente, la richiesta di ciliegie pugliesi è elevata. Le temperature si mantengono sotto la media stagionale, pertanto la pianta non sente l'esigenza di assorbire l'acqua. Se i venti continueranno a soffiare, i frutti si asciugheranno, limitando ulteriori danni".

Lo stadio dei frutti precoci sulle piante

In merito alla necessità di proteggere le coltivazioni, il cerasicoltore poi commenta: "Sappiamo bene che le coperture potrebbero fare la differenza, ma siamo anche consapevoli che la maggior parte dei produttori regionali si riferiscono a piccole o medie aziende, pertanto le loro capacità economiche non sono tali da poter affrontare investimenti di 80-100mila euro per ettaro. La Puglia è sicuramente una delle regioni più ventose d'Italia. Occorrono quindi strutture resistenti e capaci di sopportare forti raffiche di vento. Chiediamo alle istituzioni di aiutarci in tal senso".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto

State utilizzando un software che blocca le nostre pubblicità (cosiddetto adblocker).

Dato che forniamo le notizie gratuitamente, contiamo sui ricavi dei nostri banner. Vi preghiamo quindi di disabilitare il vostro software di disabilitazione dei banner e di ricaricare la pagina per continuare a utilizzare questo sito.
Grazie!

Clicca qui per una guida alla disattivazione del tuo sistema software che blocca le inserzioni pubblicitarie.