Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Alexandre Picault, Kultive:

"Lo sviluppo del mercato della barbabietola rossa dipende molto dalle dinamiche di vendita"

L'azienda francese Kultive fornisce barbabietola rossa per tutto l'anno. La campagna si svolge in due fasi. "Iniziamo la raccolta a settembre con la cosiddetta barbabietola da stoccaggio, con cui lavoriamo fino ad aprile. Poi, a maggio arriva la barbabietola fresca e la campagna dura fino a settembre", spiega il direttore alle vendite Alexandre Picault.

Carenza di fornitura
Proprio come molti altri prodotti coltivati in pieno campo, quest'anno la barbabietola rossa ha sofferto il caldo estivo e la siccità. "C'è una carenza di fornitura dovuta alla mancanza di volumi. Le barbabietole non hanno raggiunto il loro pieno potenziale, a causa della carenza d'acqua. C'è anche molta incertezza per quanto riguarda la qualità di stoccaggio dei prodotti, che richiede una maggiore selezione prima della cottura e della trasformazione. Ciò comporta una maggiore perdita di volumi in fase di commercializzazione, perché i prodotti devono presentare una qualità ottimale che soddisfi le specifiche delle certificazioni con cui vengono venduti".

La produzione viene trasformata in loco
Kultive lavora con un produttore che trasforma le proprie barbabietole in loco. "Le barbabietole sono coltivate su 300 ettari nei dipartimenti di Loiret e Cher. Il nostro produttore ha la sua unità di trasformazione, cosa relativamente rara in Francia. In realtà è uno dei nostri punti di forza perché le barbabietole, con il loro alto contenuto di betacianina (responsabile del colore rosso), necessitano di un’unita di trasformazione dedicata, per evitare che il colore rosso si ritrovi su altri prodotti. Per questo esportiamo anche in Europa perché, fra i Paesi che producono barbabietole rosse, sono pochi quelli che le trasformano anche".

Un mercato relativamente stabile
In termini di consumo, il mercato della barbabietola rossa è risultato relativamente stabile negli ultimi anni. La sua evoluzione è direttamente collegata alle dinamiche di vendita. "Questo mercato sopravvive solo con l'aiuto di attività promozionali ed eventi organizzati intorno al prodotto. Se rimaniamo inattivi, il mercato della barbabietola rossa tende a sgretolarsi, ma quando ci impegniamo a stimolare le vendite, i risultati si vedono subito. Ciò ci permette di mantenere un certo equilibrio tra domanda e offerta. Quest'anno, ad esempio, i nostri volumi sono più limitati, quindi non esagereremo a livello di promozioni".

Una fornitura diversificata
Delle 10.000 tonnellate di barbabietole commercializzate dalla Kultive, tutte sono certificate Demain La Terre, HEV e GlobalGAP. L’impianto è IFS Browker 100% e il 10% dei volumi sono biologici. La Kultive vende principalmente le sue barbabietole confezionate sottovuoto in sacchetti da 500g o 4,5 kg.

"Vendiamo anche barbabietole fresche e forniamo al canale Horeca cubetti di barbabietole in sacchetti da 2 kg. E naturalmente, in alta stagione, abbiamo anche barbabietola Crapaudine, un ortaggio antico il cui gusto è particolarmente apprezzato dagli amanti della variante rossa".

Per maggiori informazioni:
Alexandre Picault
Kultive S.A.S.
190 allée du bois vert 
45640 Sandillon, Francia 
Tel.: +33 02 38 49 33 49
Fax: +33 02 38 49 33 48
contact@kultive.com
www.kultive.fr


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto