Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Jan van Bergeijk - Plusberries:

"Le vendite di lamponi restano indietro rispetto ad altri anni"

A Huelva, regione spagnola di coltivazione dei piccoli frutti, sta per cominciare la stagione delle fragole. I primi mirtilli sono ancora lontani e la campagna dei lamponi è iniziata da diverse settimane. L'olandese Jan van Bergeijk, responsabile commerciale dei lamponi all'interno del gruppo Plusberries, ci aggiorna sulla stagione.


Jan van Bergeijk (il secondo da sinistra) con il team che si occupa di lamponi alla Plusberries

"Per ora la stagione dei lamponi spagnoli sta andando abbastanza bene. C'è un'offerta ragionevole sul mercato e sembra che la domanda sia un po' più bassa rispetto agli altri anni", afferma Jan. Egli attribuisce comunque la diminuzione della domanda alla situazione economica. "Tutti sentono gli effetti della recessione e, inoltre, i piccoli frutti sono forse meno essenziali delle patate o delle cipolle, dopo tutto. Personalmente, credo che la differenza tra i prezzi che il coltivatore ottiene rispetto a quelli dei supermercati sia in alcuni casi troppo alta per vendere grandi volumi".

"Le rese sono state buone finora e la coltivazione sta procedendo secondo i piani, solo che ci sono stati un po' troppi lamponi sul mercato. A novembre i prezzi hanno subito una notevole pressione. A partire da metà dicembre il mercato ha registrato una leggera ripresa e ora si attende di vedere come si comporterà il mercato dopo Capodanno. Se le temperature si abbasseranno un po' e le produzioni diminuiranno un po', sono previste vendite più facili", dice Jan.

In Spagna si potrà ancora beneficiare della minore superficie di coltivazione illuminata nell'Europa nord-occidentale? "Dovremmo cominciare a notarlo nei prossimi mesi".

Jan afferma che in Spagna e Portogallo la superficie coltivata a lamponi è rimasta pressoché invariata in questa stagione, anche se negli ultimi anni si è registrato un forte aumento della coltivazione in Marocco. "Ma per la prossima campagna non mi aspetto che ci sia una crescita elevata in questo Paese. Ci sono stati parecchi problemi a causa di ritardi alla frontiera con l'Europa. E si tratta comunque di un piccolo frutto, quindi rimane vulnerabile".

Per maggiori informazioni:
Jan van Bergeijk
Frutas Remolino
+34 609 01 66 54
Raspberry@plusberries.com   
www.plusberries.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto