Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Raul Font, direttore della Morales Júcar:

"C'è una forte richiesta di arance grandi e clementine di buona qualità"

La campagna delle arance quest'anno è iniziata un po' più tardi del solito a Valencia (Spagna), con un mercato più aperto alla frutta dell'emisfero australe rispetto allo scorso anno, ma con volumi inferiori e un'abbondanza di piccoli calibri. La campagna del Satsuma è stata eccellente dal punto di vista commerciale, e le clementine sono più scarse del previsto. Inoltre, c'è una grande differenza di prezzo tra qualità premium e standard.

"Di solito iniziamo alla fine di ottobre con le prime Navelina, ma quest'anno abbiamo iniziato circa una settimana dopo", ha dichiarato Raul Fort, direttore della Morales Júcar, con sede a Corbera, nella provincia di Valencia. "A novembre c'erano ancora scorte di arance d'oltreoceano, principalmente arance da succo, che hanno intralciato un po' le esportazioni, fatta eccezione per i calibri grandi. Nel frattempo, il mercato aveva meno arance da tavola disponibili, rispetto allo scorso anno. Ora, a dicembre, possiamo dire che fondamentalmente non ci sono più arance dell'emisfero australe".


Raul Fort (a destra) e Roberto Carratala, responsabile del magazzino.

Le continue ondate di caldo e la siccità hanno portato a una diffusa carenza di calibri grandi, ancora più accentuata in Andalusia. "C'è molta richiesta di calibri 1 e 2, che vengono pagati a prezzi molto più alti rispetto ai calibri piccoli e medi. Fortunatamente, prima dell'inizio della campagna siamo riusciti a stipulare contratti con gli agricoltori che avevano molte arance di calibro grande. Ogni giorno riceviamo chiamate da operatori che ci chiedono arance con buoni calibri. Nel frattempo, quelli piccoli sono più difficili da collocare, a causa dell’abbondanza del prodotto", ha affermato Raul Fort.

Morales Júcar è un'azienda familiare con capitale valenciano e azionisti catalani. L'azienda è stata fondata nel 1983, ma ha più di 70 anni di tradizione nel settore agrumicolo. "In ogni campagna, vendiamo da 11.000 a 13.000 tonnellate di arance, Satsuma, clementine e mandarini. Selezioniamo sempre i migliori lotti e ci impegniamo su contratto con i produttori che già conosciamo. Raccogliamo, gestiamo, imballiamo e spediamo noi stessi i frutti. Forniamo questi prodotti ai banchi di Morales e Hijos presso il Mercabarna - dove il marchio Morales è riconosciuto e apprezzato - e ai supermercati nazionali, ed esportiamo in altri Paesi d'Europa, sia con i nostri marchi che di altre aziende che cercano frutta di ottima qualità", ha dichiarato il direttore della Morales Júcar.

L'azienda valenciana vende clementine, mandarini e varietà Satsuma, come Okitsu, Clemenules, Clemenvilla, Tango e Nadorcott, oltre alle arance Navelina, Navel, Lane Late, Navel Powel e Valencia Late. "Le aree nelle regioni di La Ribera, da dove proviene la nostra produzione, presentano condizioni climatiche ideali per la coltivazione di agrumi, in particolare le arance che riusciamo a fornire ai nostri clienti per tutto l'anno, grazie alle importazioni in bassa stagione, e i Satsuma. "Siamo esperti nella commercializzazione dei Satsuma, molto richiesti sul mercato catalano, e li commercializziamo ogni anno attraverso Mercabarna. Iniziamo a settembre con Iwasaki e poi continuiamo con Okitsu", ha dichiarato Raul Fort.

"I consumatori catalani riconoscono i Satsuma e li preferiscono con la buccia verde, quindi noi li raccogliamo lentamente in modo che raggiungano il picco di maturazione, prima che la buccia diventi gialla. I Satsuma si stanno vendendo molto rapidamente e ottengono prezzi interessanti perché i Clemenrubi e gli Oronules spagnoli hanno avuto problemi di calibro quest'anno e ci sono meno produzioni e una quantità inferiore di mandarini provenienti dall'estero".

Per quanto riguarda le clementine, il calo della produzione commerciabile è stato superiore alle attese. "Siamo all'inizio di dicembre e molte aziende hanno già finito con le Clemenules. Le Clemenvilla iniziano a essere raccolte in alcune zone ma sono poche, quindi i prezzi pagati in campo per frutti di buona qualità sono arrivati alle stelle. Quest'anno c'è una differenza molto marcata tra le clementine di qualità e le clementine di II classe. Dal momento che i prodotti migliori sono generalmente destinati all'esportazione, le vendite all'estero stanno andando bene. Nel frattempo, c'è molta frutta di qualità standard che esercita una forte pressione sul mercato domestico", ha aggiunto Raul.

"Le persistenti temperature elevate per gran parte di questo autunno hanno aumentato la presenza di parassiti come la mosca della frutta, che quest'anno ha colpito in modo insolito le Clemenules. Se è vero che i prezzi sono aumentati per le clementine di buona qualità, i volumi sono bassi e i costi di produzione sono alti quindi, in generale, sarà difficile per i produttori realizzare dei profitti", ha concluso il direttore di Morales Júcar.

Per maggiori informazioni:
Raúl Fort
MORALES JUCAR S.A.
Avenida Alzira, 5 Corbera (Valencia - Spagna)
Cell. +34 690676230
Tel.: +34 962 560 255
raul.fort@moralesjucar.es
www.moralesjucar.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto