Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Stef Odenkirchen, Yex:

"Dopo un anno difficile, le vendite di alchechengi e frutto della passione stanno entrando nel flusso del periodo natalizio"

Quest'anno, la sovrapproduzione e le piogge estreme in Colombia hanno reso difficile la stagione dell’alchechengi e del frutto della passione. "Sul mercato c’è stata una fornitura maggiore di frutto della passione, con conseguenti prezzi bassi, e l’alchechengi ha presentato molti problemi di qualità a causa di una grande quantità di pioggia", ha esordito Stef Odenkirchen, product manager dell'azienda olandese Yex.

C'erano anche poche alternative, secondo lui. "Devi trasportare i prodotti via aerea, ma questo fa alzare i prezzi a livello troppo alti per poter competere con il prodotto colombiano. Aviotrasportiamo solo l’alchechengi, perché la shelf life di questo prodotto è troppo breve".

"Fortunatamente, con l'avvicinarsi del Natale, la domanda per entrambi questi prodotti esotici è in aumento. Natale e Pasqua di solito sono i periodi in cui le vendite raggiungono il picco. Ma, dato che al momento sta piovendo, prevediamo alcune carenze a dicembre. L'inflazione sta causando una certa incertezza che modifica i comportamenti dei consumatori nella spesa, e sembrerebbe che i più colpiti siano i frutti esotici e i piccoli frutti. Per fortuna, questo non si riflette negli acquisti al dettaglio di alchechengi e frutto della passione. Tuttavia, le vendite giornaliere sono un po' più fiacche", afferma Stef.

"I coltivatori del frutto della passione hanno avuto un anno difficile, dopo l’eccellente mercato degli ultimi anni che ha portato a molti nuovi impianti, con conseguente abbondante offerta e bassi prezzi di mercato. Sono molto curioso di vedere se il mercato venderà gli stessi volumi nei prossimi anni. Perché, se questa situazione continuasse, molti coltivatori avrebbero problemi, soprattutto con l'attuale tasso di cambio. Le vendite di alchechengi sono molto più stabili".

"Motivo in più per noi per rimanere in stretto contatto con i nostri coltivatori", spiega Stef.

A febbraio, Stef e il responsabile dell'approvvigionamento Robbert van Essen, si sono recati in Colombia per dieci giorni per visitare aziende grandi e piccole. "I piccoli coltivatori sono importanti per la Yex. Spesso ci mettono molta passione nel loro raccolto. Vogliamo lavorare con coltivatori con cui andiamo d'accordo e che sono soddisfatti del loro lavoro"."Con il nostro marchio Discovered, a cui abbiamo collegato i migliori fornitori, diamo ai consumatori consigli su ricette e utilizzi", afferma il product manager. "È un successo, poiché molti di loro scelgono in particolare il marchio Discovered".

"Forniamo questi frutti esotici a rivenditori, grossisti e al settore dei servizi alimentari di Scandinavia, Germania ed Europa dell'Est, i nostri mercati principali. Oltre ai soliti imballaggi in plastica, forniamo il frutto della passione nel cartone e l’alchechengi sempre più in confezioni sostenibili a base di canna da zucchero", conclude Stef.

Per maggiori informazioni:
Stef Odenkirchen
Yex
Tel: +31 (0) 174 479 163
Email: s.odenkirchen@yex.nl
Web: www.yex.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto