Interpoma 2022: premiati i vincitori dell'Interpoma Award

Protagonisti della serata di apertura di Interpoma 2022 sono stati i vincitori dell'Interpoma Award 2022, il concorso organizzato in collaborazione con la Facoltà di Scienze e Tecnologie della Libera Università di Bolzano e SOI - Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana.

In ogni edizione l'Award tocca temi diversi che interessano il settore melicolo e quest'anno è dedicato alle tecnologie in grado di ottimizzare la gestione dell'acqua nei meleti, consentendo risparmio idrico e migliorando la resa o la qualità dei frutti. Il premio prevede due categorie, una riservata alle aziende, l'altra alle start-up. La giuria di esperti presieduta da Massimo Tagliavini, Professore alla Facoltà di Scienze e Tecnologie della Libera Università di Bolzano e Presidente di SOI ha nominato due vincitori e una menzione speciale.

Foto credits: Marco Parisi

Vincitore categoria "aziende"
Ad aggiudicarsi il premio per questa categoria è l'azienda polacca Inventia sp. z o.o. con il sistema Agreus®. Agreus è stato riconosciuto il sistema più completo e facile da usare che consente un controllo preciso della gestione dell'irrigazione, in base alla disponibilità idrica del suolo e ai parametri climatici. Le sue caratteristiche principali includono sensori alimentati a energia solare, trasmissione wireless, un'app personalizzata in base alle esigenze dei coltivatori, una notifica di allarme delle necessità di irrigazione e la possibilità di gestire automaticamente il processo di irrigazione. Inoltre, il sistema fornisce strumenti per la gestione della fertirrigazione, il controllo del gelo e la modellazione dello sviluppo dei patogeni.

Menzione speciale categoria "aziende"
La Menzione speciale va al sistema Plantection della altoatesina Nika, che è stato riconosciuto come una valida tecnologia di controllo dell'irrigazione per gli schemi di irrigazione delle grandi aziende agricole o delle cooperative, dove la complessità del sistema e la sicurezza delle operazioni sono criteri fondamentali. Le principali caratteristiche da sottolineare sono l'architettura modulare, la possibilità di integrare sensori e contatori e la facilità di utilizzo.

Vincitore categoria "start-up"
Il premio "start-up" è andato al sistema di irrigazione intelligente ODIS, della ODIS Solutions Srl con sede a Bolzano. Il sistema è stato considerato altamente promettente per la sua capacità di integrare diversi sensori - sia per le variabili ambientali che per le condizioni delle piante - in un'app versatile e basata su cloud, che consente agli agricoltori di monitorare lo stato idrico dei loro frutteti e permette di controllare il sistema di irrigazione.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto