Finocchio Bejo 3519: ottimo riscontro in provincia di Foggia

Giunta alle sue battute finali per quel che riguarda la zona del Fucino, la raccolta del finocchio è entrata nel vivo spostandosi nella provincia di Foggia.

Nonostante il Belpaese detenga il primato europeo in termini di produzione di questa coltura, l'annata 2022/23 è partita con non poche problematiche: commerciali (prezzi delle campagne precedenti sotto le aspettative, a fronte di un aumento dei costi di produzione); agronomiche (difficoltà di gestione e approvvigionamento idrico che si stanno prolungando tuttora, date le alte temperature) ed economiche (aumento vertiginoso dei costi energetici). 

Bejo 3519

"Sicuramente un'annata difficile quella che stiamo vivendo, ma che cerchiamo di tamponare il più possibile fornendo il supporto quotidiano giusto, con consigli mirati e un'esperienza pluriennale. Bejo sta investendo sempre più in campi ricerca nelle aree vocate al Sud, per far sì che il materiale selezionato sia sempre più rispondente ad un prodotto di alta qualità che il settore ci chiede" afferma Domenico Benvenuti, Sales Representative Molise-Puglia-Basilicata-Calabria di Bejo.

All'interno di questo sfidante scenario, continuano i risultati positivi di Bejo 3519, nuova varietà di finocchio introdotta dall'omonima azienda sementiera. Frutto del lavoro quotidiano del team tecnico-commerciale Bejo – e dei molteplici campi prova – il prodotto ben incontra le esigenze dei produttori e del mercato sul segmento precoce, confermandosi affidabile e ben preparato ai cambiamenti climatici.

"Ideale per i trapianti di agosto, 3519 conta un ciclo di 80 giorni pieni, presentando grumoli eleganti, canne dritte e piene, guaine integre, fondo rotondo e taglio piccolo. Il grumolo si mostra ben seduto e con la capacità di sbiancarsi proprio negli ultimi giorni di crescita" spiega
Pasquale Tomaiuolo, Product Development Supervisor di Bejo.

Giovanni e Nico Zerillo

In particolare, sono state effettuate prove allargate presso la Società Agricola Zerillo di Foggia, impegnata da anni nella coltivazione del finocchio in Puglia.

"Abbiamo già testato questa varietà lo scorso anno e ci ha fatto un'ottima impressione. Abbiamo quindi deciso di aumentare l'investimento per questa varietà; ciò che ci ha maggiormente colpito è stata la sua eleganza di grumolo, il fondo rotondo e sano e l'ottima produttività" afferma Giovanni Zerillo, co-proprietario della Società Agricola Zerillo.

Per maggiori informazioni:
Bejo Italia
Via Cervara Vecchia, 13
48015 Pisignano (RA)
+39 0544 959011
info@bejoitalia.it
www.bejoitalia.it

Segui Bejo Italia anche sui social media:
Facebook – www.facebook.com/bejoitalia
LinkedIn – www.linkedin.com/company/bejoitalia
YouTube – www.youtube.com/channel/UCEokaLa50-xGQOPHOKKKNug/videos


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto