"La domanda di mele è aumentata soprattutto nei mercati asiatici"

L'attuale stagione delle mele polacche ha dovuto superare un po' di ostacoli, secondo Adam Malengiewicz, direttore commerciale dell'esportatore polacco di mele Ewa-Bis: "La stagione delle mele 2022 è stata influenzata in modo significativo dalla guerra in Ucraina. Questa guerra ha contribuito alla riduzione dei lavoratori stagionali per la raccolta delle mele, che a sua volta ha avuto l'effetto di prolungare le operazioni di raccolta. Un altro aspetto importante causato dalla guerra è l'enorme aumento dei costi energetici. Le vendite di mele sono iniziate con la varietà Gala, quasi il 90% delle mele sono state esportate nei paesi del Medio Oriente".

Malengiewicz afferma che si sta assistendo a un aumento della domanda da parte del mercato mediorientale. "I volumi complessivi in Polonia sono superiori di circa il 6% rispetto all'anno precedente. In questa stagione abbiamo registrato un aumento delle vendite di mele al mercato mediorientale e, nonostante le difficoltà, un volume solo leggermente inferiore di vendite al mercato egiziano; mentre gli altri nostri clienti ci hanno ordinato mele in quantità simili".

Non è solo il mercato mediorientale a essere in piena espansione, Ewa-Bis vede un'interessante opportunità anche nel mercato asiatico: "La domanda di mele è aumentata, soprattutto nei mercati asiatici, dai quali riceviamo molte richieste. Questo mercato sarà per noi uno sbocco interessante, che intendiamo sviluppare quest'anno, perché è un mercato su cui vale la pena investire - spiega Malengiewicz - Nei mercati asiatici, tuttavia, i ritardi dei container saranno problematici. Purtroppo non abbiamo una buona soluzione per questo problema, anche se cerchiamo di lavorare con buoni vettori che capiscono le nostre esigenze. Per le spedizioni a lunga distanza, scegliamo mele con specifiche adatte a questo mercato".

"Credo che sarebbe vantaggioso per il settore delle mele cambiare la forma di pagamento in Egitto e apportare modifiche che facilitino la vendita delle mele. In questo momento le banche egiziane rendono difficile o quasi impossibile l'esportazione delle nostre mele verso questo mercato. Mi aspetto che la disponibilità di frutti di buona qualità ci permetta di spedire verso destinazioni lontane entro la fine dell'anno e che si possa sperare di evitare ritardi nei container", conclude Malengiewicz.

Per maggiori informazioni:
Adam Malengiewicz
Ewa-Bis Sp. z o.o.
adam.malengiewicz@ewabis.com.pl 
www.ewabis.com.pl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto