A spiegarlo è Maria Pezone di Egiziaca

Per la lattuga iceberg richiesta in crescita

"Come ogni anno, l'apertura della campagna lattughe è avvenuta a ottobre. Buoni i riscontri commerciali, ma la gestione produttiva è stata più complessa a causa dell'andamento climatico". E' quanto spiega Maria Pezone, tecnico della ditta Egiziaca con sede a Giugliano in Campania (Napoli).

"L'andamento climatico di settembre caratterizzato da un periodo di precipitazioni anche di 100 mm, e un ottobre estivo, hanno provocato un difficile adattamento varietale - dice Maria Pezone -. Per cui la gestione agronomica è diventata più complessa per evitare la risalita a seme.  Questo andamento climatico anomalo, caratterizzato da condizioni di caldo-umido ha fatto proliferare molti insetti e patogeni, che in condizioni normali non ci sarebbero stati".

"Ovviamente, viste tali condizioni anomale il ciclo colturale delle lattughe sotto serra si è accorciato. Difatti per questi primi  3 milioni di piante già trapiantate, prevediamo un anticipo di produzione da 20 a 30 giorni. Mentre tutto procede come programmato per i trapianti di piano campo.  Prevediamo che, data la situazione, potrebbe verificarsi per il prossimo mese una maggiore offerta di lattughe sul mercato".

Circa 8 mesi l'anno, da ottobre a maggio, Società Egiziaca produce valeriana, insalata iceberg e cappuccio,  da destinare al mercato della IV gamma.

Società Egiziaca si estende su una superficie complessiva di 140 ettari, tutti ubicati a Giugliano in Campania (Napoli), di cui 30 sono coperti con serre. Il core business aziendale verte su referenze appartenenti alla famiglia botanica delle asteracee, come lattughe e valeriana, che ben si prestano alla IV ma anche alla I gamma.

"Buoni i riscontri commerciali, soprattutto per la lattuga iceberg, per cui registriamo di anno in anno una richiesta crescente - spiega Pezone - Dalla scorsa settimana, per rispondere alla cospicua domanda abbiamo movimentato circa 85 tonnellate di prodotto. Fra l'altro per allinearci con il trend di mercato, per quest'anno, la programmazione invernale di lattuga ha visto un incremento di superficie pari a 10 ettari in coltura protetta, in modo da garantire disponibilità di prodotto costante ogni settimana".

La società Egiziaca produce seguendo il regime di lotta integrata e dispone delle certificazioni GlobalGAP, Grasp, Add on Plus, Add on Coop, Leaf e fa parte della Rete del Lavoro Agricolo di qualità.

"Anche il songino ha trovato un ottimo adattamento pedo-climatico nella nostra zona di produzione, per cui riusciamo a garantire un'ottima qualità di prodotto. E' una referenza su cui stiamo ricevendo numerose richieste. Il nostro obiettivo futuro è infatti quello di ampliarne la programmazione".

Egiziaca, da quest'anno, ha adottato una tracciabilità interna più precisa. Infatti prima di ogni conferimento redige una scheda di tracciabilità che accompagna ogni pallet in cui si specifica: lotto di produzione, origine dei semi e delle piante, la varietà e il momento di raccolta.

Egiziaca sposa la trasparenza come mission delle proprie produzioni e la pone alla base della sua comunicazione commerciale. E' possibile vedere come si produce cibo in azienda non solo sui canali social, ma anche dal vivo: le porte dell'azienda sono sempre aperte a ospitare chiunque voglia toccare con mano la realtà produttiva e aziendale di Egiziaca.

Per maggiori informazioni:
Società Agricola Egiziaca
Via Madonna del Pantano Nord
80014 Giugliano in Campania - Italy
+39 081 8392812
produzione@egiziaca.com
www.egiziaca.net


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto