Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Christine Bonnet, Coopenoix:

La qualità della noce francese è un grande vantaggio su una concorrenza sempre più agguerrita

Il 26 settembre ha segnato l'inizio ufficiale della stagione 2022 della Noce di Grenoble DOP. La campagna sembra promettente. "Ci aspettiamo un ottimo raccolto di noci quest'anno, con volumi di circa 7.000 tonnellate, di cui 1.000 biologiche. Eravamo un po’ preoccupati per la siccità di quest'estate, ma la pioggia è arrivata al momento giusto, e ora siamo decisamente ottimisti su questo raccolto 2022. Quest'anno, i calibri sono più piccoli del solito, a causa della carenza di acqua, ma la qualità è molto buona. A tre settimane dall'inizio della campagna, non abbiamo ricevuto alcun feedback negativo", spiega Christine Bonnet, responsabile alle vendite della cooperativa.

Noce di Grenoble DOP: controllo rigoroso per fornire una qualità ottimale
Per la Coopenoix la qualità è un valore fondamentale, reso ancor più importante dal fatto che la cooperativa fornisce noci con il prestigioso marchio "DOP Noce di Grenoble". "Ogni anno, la data di raccolta è definita dal Comitato interprofessionale della Noce di Grenoble (CING). Possiamo iniziare la raccolta solo quando la noce raggiunge la maturazione ottimale. Inoltre, seguiamo specifiche molto rigorose in termini di gestione del frutteto, a garanzia di una tracciabilità ottimale. Tutte queste misure garantiscono l'eccezionale qualità della Noce di Grenoble".

Una dura lotta contro una concorrenza sempre più agguerrita
Fornendo noci francesi di alta qualità, la cooperativa ha il grande vantaggio di mantenere la sua posizione, in Francia e all'estero, in un mercato sempre più competitivo. "La qualità è uno dei nostri principali asset rispetto alle altre origini. Siamo conosciuti per la qualità delle nostre noci e, nonostante la pressione sul mercato sia in aumento, questo ci consente di mantenere i nostri clienti. Gli Stati Uniti sono il nostro più grande concorrente. Ma anche la Cina è un grande produttore di noci, e il Cile ha piantato molto negli ultimi anni quindi sarà sicuramente più presente sul mercato francese ed europeo. Stupisce che, sebbene si registri una tendenza in crescita per i prodotti made in France, sia molto difficile mantenere la nostra posizione sul mercato. Importiamo noci dall'altra parte del mondo, mentre abbiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno proprio qui in Francia".

Favorire i prodotti locali per tutelare il settore
Nella sua costante ricerca della qualità, la Coopenoix ha voluto sottolineare anche la sua volontà di fornire un prodotto che sia 100% locale. "Vendiamo noci intere e gherigli. Per questo, disponiamo della nostra attrezzatura di frantumazione. Dalla produzione alla trasformazione e confezionamento, tutto viene svolto in loco per la massima conformità ai nostri valori, e per una qualità ancora migliore. La nostra cooperativa ha quindi un impatto reale sul territorio. Incoraggiamo i nostri clienti a consumare la produzione locale (su scala nazionale o addirittura europea) non solo per la qualità dei prodotti, ma anche per preservare tutte queste produzioni locali a medio e lungo termine. Importare prodotti, come le noci, che sono già disponibili localmente è chiaramente un errore dal punto di vista ambientale, ma non deve essere sottovalutato l'impatto sulle aziende agricole francesi locali".

Un servizio su misura e dinamico per ogni cliente
La produzione della Coopenoix viene venduta sul mercato francese, ma anche in Europa (Germania, Italia, Scandinavia, Spagna, fra gli altri) e fuori Europa. La cooperativa è anche molto attiva nello sviluppo di nuovi mercati, fornendo a supermercati e aziende del settore della ristorazione (fornitori, pasticceri, ristoranti) noci intere e gherigli da 125 g a 800 kg.

"Abbiamo diverse varietà di noci, come Franquette, Mayette e Parisienne che compongono la Noce di Grenoble DOP. A volte, nella nostra comunicazione favoriamo la varietà Franquette, che ha una buona reputazione in alcune aree. Abbiamo anche la varietà Lara, con calibri più grandi delle altre tre varietà. La noce Lara è anche più rotonda ed è molto apprezzata in alcuni mercati. Infine, abbiamo la varietà Fernor, della Franquette, che si sta sviluppando bene e merita davvero di essere conosciuta. Vendiamo le nostre noci sia in sacchetti che sfuse. L'anno scorso abbiamo lanciato i sacchetti di carta per prodotti biologici e quest'anno stiamo lanciando i sacchetti di plastica riciclabili. Oltre a questa variegata scelta di imballaggi, ci impegniamo ad offrire un servizio di consegna veloce ai nostri clienti. Il nostro obiettivo è quello di adattarci alla domanda dei nostri clienti, offrendo loro qualità e un servizio impeccabile".

Per maggiori informazioni:
Christine Bonnet
Coopenoix
75, avenue de la Noix de Grenoble - B.P. 42
38470 Vinay - Francia
+33 (0)4 76 36 95 21
c.bonnet@coopenoix.com   
www.coopenoix.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto