Pomacee della Boyne Valley

Irlanda: sugli scaffali di Tesco, per la prima volta da anni, arrivano mele e pere locali

L'Irlanda importa circa il 95% delle sue mele da tavola, spesso dal Cile e dalla Nuova Zelanda, dove vasti frutteti crescono su un terreno fertile, tra sole e bassi salari. Allo stesso modo, ogni pera venduta nei supermercati irlandesi viene coltivata all'estero. Ma poiché il clima sta cambiando e i consumatori sono sempre più consapevoli della sostenibilità, sempre più acquirenti vorrebbero frutta coltivata localmente.

Kevin McCann, direttore commerciale della McCann Orchards dice: "Ci prendiamo cura degli alberi come se fossero dei bambini. Vogliamo nutrirli e tenerli lontani da tutto ciò che potrebbe nuocergli".

Sin dagli anni '60, i McCann coltivano varietà di mele tradizionali irlandesi, come la Bramley, nel loro frutteto di Armagh. Negli ultimi 25 anni, i loro clienti sono stati i retailer, principalmente Tesco. Ora si aggiungeranno sugli scaffali di Tesco, le mele Gala e Golden Delicious coltivate localmente, insieme alle pere Conference e QTee del nuovo frutteto di famiglia a Tullyallen, appena a nord di Bettystown.

Meleti e pereti sono estremamente utili nella battaglia contro il cambiamento climatico, ha affermato Lorcan Bourke, responsabile prodotti ortofrutticoli e patate della Bord Bia, poiché catturano grandi quantità di anidride carbonica.

L'anno scorso, Bord Bia ha commissionato uno studio che ha rilevato un'opportunità commerciale per le mele coltivate a livello locale. Lo svantaggio principale è risultato il tempo di maturazione di un frutteto per arrivare al punto in cui i frutti si rendono disponibili per la vendita commerciale. C'è il pericolo che i gusti dei clienti possano cambiare, mentre un coltivatore aspetta che i meli crescano. L'Irlanda è anche un Paese in cui i costi di gestione di un'attività orticola sono elevati, con stipendi e costi significativi.

Ecco perché è necessaria una partnership con una grande azienda di distribuzione. Così la famiglia McCann, sostenuta dal Dipartimento dell'agricoltura, ha contattato Tesco. Il loro frutteto coltiva mele Gala, un incrocio tra Golden Delicious e le mele rosse arancioni Kidd's, originarie della Nuova Zelanda negli anni '30. Conosciute per il loro sapore dolce e succoso, sono fra le mele da tavola più popolari al mondo. Nell'ambito di un accordo biennale, del valore di 2,5 milioni di euro, tra Tesco e McCanns, questo autunno e inverno, sugli scaffali di Tesco, saranno disponibili 3,5 milioni di mele e pere locali.

Fonte: irishtimes.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto