Sergio Narváez - Los Rancheros (Messico):

"L'aglio egiziano a basso costo esclude quello spagnolo e messicano dal mercato brasiliano"

Il Messico è uno dei maggiori esportatori di aglio al mondo. Secondo Faostat, nel 2020 il Paese ha occupato la settima posizione con spedizioni di oltre 15.800 tonnellate. Nel periodo dal 2015 al 2019 era in nona posizione, secondo i dati del Ministero dell'Agricoltura. 

"Il Messico ha una superficie coltivata a aglio di 7.000-8.000 ettari con diverse varietà. Zacatecas è lo stato con la superficie maggiore, circa 3.500-4.000 ettari, seguito da Guanajuato, Baja California, Sonora e Aguascalientes, anche se l'aglio viene coltivato in quasi tutto il Paese", afferma Sergio Narváez, direttore commerciale per aglio e carote presso Los Rancheros, un'azienda messicana di terza generazione che si dedica alla coltivazione e alla commercializzazione di ortaggi, con l'aglio come prodotto principale.

Los Rancheros commercializza circa 4.000-4.500 tonnellate di aglio a stagione, proveniente da coltivazioni convenzionali e biologiche, in diverse presentazioni: fresco, pelato, nero e in pasta. "Il mercato interno rappresenta il 70% delle nostre vendite. I nostri principali mercati di esportazione sono gli Stati Uniti e il Brasile, ogni volta che c'è domanda in tale Paese".


Sergio Narváez (al centro)

"La domanda di aglio messicano è diminuita soprattutto in Brasile a causa dell'espansione della coltivazione interna, ma anche per l'aumento delle importazioni da paesi mediterranei come l'Egitto. I bassi prezzi dell'aglio egiziano hanno allontanato dal mercato brasiliano soprattutto il prodotto spagnolo, ma anche l'aglio del Messico - osserva l'ingegnere Sergio Narváez - A mio parere, la qualità dell'aglio spagnolo e messicano è migliore di quella del prodotto egiziano, ma a volte il mercato guarda più al prezzo che alla qualità".  

"Los Rancheros si impegna a fornire sempre ai clienti prodotti che soddisfano i più severi standard di qualità. Applichiamo metodi di coltivazione basati su pratiche biologiche. A tal fine, abbiamo anche diverse certificazioni nella coltivazione dell'aglio, come USDA Oganic, GlobalG.A.P e il marchio biologico europeo". 

Los Rancheros, che commercializza aglio pelato principalmente per l'esportazione negli Stati Uniti, aglio nero e aglio biologico, risale al 1986, quando l'azienda esportò i primi 3 container negli Stati Uniti. "Quindici anni fa la nostra principale destinazione di esportazione era l'Unione europea, quando la Spagna coltivava ancora 5.000 ettari, non i 30.000 di oggi. Ma con l'aumento della coltivazione spagnola l'Europa non è più un'opzione di mercato per Los Rancheros".

"Oltre alla produzione propria a Zacatecas e Aguascalientes, importiamo aglio dal Cile, il nostro principale fornitore di prodotto d'importazione con cui inizieremo a dicembre, dagli Stati Uniti, dal Perù e dall'Argentina. I paesi del Sud America ci permettono di avere prodotti freschi al di fuori della stagione messicana per soddisfare la domanda interna. Pertanto la bilancia commerciale dell'azienda tra importazioni ed esportazioni è più o meno in equilibrio".

"In questo momento siamo nel pieno dell'esportazione di aglio fresco negli Stati Uniti, con prezzi che vanno dai 25,60 euro per cartoni da 13,6 kg per i formati più piccoli ai 41 euro per cartoni di aglio di Classe I di grosso calibro - spiega il direttore commerciale - È un prezzo normale per il prodotto, anche se va ricordato che una confezione arrivava fino a oltre 61 euro durante la pandemia. Quest'anno ha fatto molto caldo in primavera e in estate e le precipitazioni sono state scarse, quindi l'aglio è maturato prematuramente e le dimensioni sono inferiori al solito".

Per maggiori informazioni:
Los Rancheros
Abraham González 501, Jardines de Pabellón
Pabellón de Arteaga (Messico)
+52 01 (465) 958 0111
losrancheros.com.mx


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto