Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Rispetto allo stesso periodo del 2021

Banane Ecuador: vendite in Italia diminuite del 14 per cento tra gennaio e luglio 2022

Nell'ultimo periodo, le banane ecuadoriane stanno subendo diversi fattori negativi concomitanti: temperature più basse che influiscono su produzione e pezzatura dei frutti, aumento dei costi generali di produzione, difficoltà logistiche e indebolimento dell'Euro rispetto al Dollaro. Tra gennaio e luglio 2022, rispetto allo stesso periodo del 2021, le vendite di banane ecuadoriane in Italia sono diminuite del 14%. Ne abbiamo parlato con Max Coello, direttore dell'Ufficio commerciale dell'Ecuador in Italia.


(Foto fornita da Max Coello)

"Negli ultimi mesi abbiamo affrontato un clima più freddo del normale, a causa del fenomeno climatico La Niña. Ciò ha influito sulla produzione e sulla velocità di crescita dei frutti, che impiegano più tempo per raggiungere le dimensioni richieste, riducendo i profitti della produzione e aumentandone i costi", dichiara Coello, riguardo alle condizioni climatiche sperimentate dalle banane ecuadoriane. 

"A questo vanno aggiunti gli aumenti dei costi generali di produzione, come quelli del gas e dell'elettricità. Una situazione che sta colpendo diverse industrie, non solo la nostra - sottolinea Coello - Fortunatamente in Ecuador, grazie al fatto che più del 90% dell'energia proviene da fonti rinnovabili, il costo dell'elettricità non è stato particolarmente influenzato, ma abbiamo avuto un rincaro del carburante. Ciò ha certamente influito su un'ampia gamma di prodotti per via delle esigenze di trasporto, a livello sia locale sia internazionale".


(Foto fornite da Max Coello)

Inoltre, si è dovuto fare i conti con la mancanza di urea e di altri fertilizzanti provenienti dalla Russia e dall'Ucraina. "A causa della mancanza di urea, ad esempio, molti produttori di banane non hanno fertilizzato come avrebbero dovuto, e ciò ha influito anche sulla crescita delle banane e sui costi di produzione. Inoltre, se consideriamo che la Russia e l'Ucraina rappresentavano più del 25% del nostro mercato delle banane, il conflitto ha influito anche sul prezzo pagato internamente per la singola cassa, a causa della quantità extra di frutta disponibile sul mercato - spiega Coello - D'altra parte, articoli come i cartoni per le banane hanno subito una riduzione dei costi, tornando alla normalità negli ultimi mesi".

Per quanto concerne difficoltà logistiche e di spedizione, Coello sottolinea che tra l'anno scorso e quest'anno, i problemi hanno colpito tutti i settori, compreso quello delle banane, con un aumento dei costi di oltre il 40% dall'Ecuador all'Europa. "Fortunatamente, negli ultimi giorni i prezzi sono scesi, ma crediamo che la situazione rimarrà instabile per diverso tempo, influenzando il valore di tutti i prodotti che arrivano in Europa, soprattutto dall'America".


(Foto fornite da Max Coello)

C'è poi da considerare l'indebolimento dell'Euro rispetto al Dollaro. All'inizio di settembre, infatti, l'Euro ha raggiunto il valore più basso degli ultimi 20 anni rispetto al Dollaro americano, chiudendo a 0,99 dollari.

"Certamente, l'indebolimento dell'Euro rispetto al Dollaro è qualcosa che ci riguarda direttamente - commenta Coello - Le nostre banane, in questo senso, hanno un ulteriore svantaggio rispetto a quelle di altre origini. Le esportazioni dall'Ecuador si sono ridotte quest'anno dell'8% circa, arrivando a 180 milioni di cartoni. Le vendite di questo frutto in Italia sono diminuite del 14% tra gennaio e luglio 2022, rispetto allo stesso periodo del 2021, tenendo presente l'aumento dei costi generali, la diminuzione della velocità di coltivazione, ecc".

"Una novità molto interessante - conclude Coello - è il fatto che i supermercati in Europa, invece di lottare al ribasso, stanno finalmente lavorando per offrire prezzi equi in base alle certificazioni delle banane. Ciò andrà a vantaggio di diversi produttori ed esportatori dell'Ecuador, così come di tutto il mondo".

Per maggiori informazioni:
Max Coello - direttore
Ufficio commerciale dell'Ecuador in Italia
+39 329 602 8378
mcoello@produccion.gob.ec
www.produccion.gob.ec


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto