Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Rapporto BLE, settimana 36 del 2022:

Mele Elstar, Delbarestivale e Jonagold locali hanno dominato i mercati tedeschi

Sui mercati tedeschi hanno dominato i prodotti locali: le mele Elstar, Delbarestivale e Jonagold hanno registrato un’ampia disponibilità. I principali arrivi dall'Italia sono state le varietà Royal Gala e Golden Delicious. I lotti francesi, olandesi e belgi hanno avuto solo un carattere selettivo e complementare. Polonia e Spagna hanno partecipato con volumi molto limitati. La richiesta potrebbe essere soddisfatta senza problemi, anche se in alcuni mercati è risultata un po’ fiacca.

A causa dell’ampia disponibilità, i prezzi spesso hanno registrato una tendenza al ribasso. I beni alternativi precedentemente dominanti sono scomparsi sempre più dall'assortimento o, al massimo, hanno avuto uno status complementare. Anche le importazioni dall'estero sono diminuite: Braeburn e Jazz neozelandesi, oltre alle cilene Pink Lady e Kanzi, hanno riscontrato solo un interesse limitato. Per riuscire a venderle, spesso i commercianti hanno dovuto abbassare i precedenti prezzi.

Pere
C’è stato un movimento nella gamma: la nuova aggiunta è stata l'olandese Gute Luise. L’importanza delle italiane Santa Maria e Williams Christ è aumentata, come anche la presenza della turca Santa Maria e della tedesca Gute Luise. La Conference è arrivata da coltivatori nazionali, Paesi Bassi e Belgio.

Uva da tavola
Le spedizioni dall'Italia sono risultate in rapido aumento: Italia, Michele Palieri e Victoria in particolare hanno acquisito importanza. Anche le forniture delle turche Sultana e Crimson Seedless sono risultate importanti. In diverse occasioni, la domanda non è riuscita a stare al passo con l’ampia fornitura. In questi casi, i distributori hanno dovuto ovviamente abbassare i prezzi.

Pesche e nettarine
Verso la fine della campagna, la disponibilità delle offerte italiane, spagnole, francesi, turche e greche si è abbassata sensibilmente. Alcune regioni di produzione erano già scomparse dal mercato. Anche la qualità ha lasciato un po' a desiderare, registrando sempre più problemi.

Susine
Le offerte locali hanno dominato il mercato: Presenta, Top, Cacaks Fruchtbare e Fellenberg hanno costituito la base della gamma. Auerbacher, Hanita ed Elena hanno perso parte della loro importanza. Stanley è stata spedita da diversi Paesi dell'Europa orientale e l'Italia ha partecipato alle vendite a Francoforte, con la President. Nel complesso, la disponibilità è risultata nuovamente ampliata.

Limoni
Hanno dominato le importazioni sudafricane e argentine. La frutta spagnola è stata presente solo in alcuni mercati. Le importazioni dall'Uruguay sono state disponibili solo ad Amburgo. I prodotti sudafricani sono diventati più economici su alcune piazze, a causa dei volumi. A Colonia, le spedizioni argentine sono risultate leggermente più costose.

Banane
Nella maggior parte dei casi, l'offerta si è armonizzata con la domanda, quindi i commercianti raramente hanno avuto bisogno di adeguare i loro prezzi. Quando l’hanno fatto, di solito li hanno aumentati. Tuttavia, non c’è stata una tendenza chiara: a volte i marchi primari sono risultati più costosi, a volte c’è stata una maggiore domanda per i marchi di seconda e terza categoria.

Cavolfiore
Le merci nazionali hanno dominato la scena, con l'aggiunta di merci polacche, belghe e olandesi. La domanda è stata abbastanza buona, ma ha potuto essere soddisfatta senza problemi. A Francoforte i prodotti olandesi sono risultati molto interessanti in termini di qualità, ma molto più costosi, considerato che hanno raggiunto un prezzo di 15 euro per confezione, dai 6 euro iniziali.

Lattuga
Nel caso della lattuga è stato possibile accedere sia a lotti nazionali che belgi. Le importazioni qualitativamente superiori sono state più costose di quelle della concorrenza: tra 13 e 17 euro a Francoforte, e fino a 18 euro a Berlino, per una cassa da 12 pezzi. Sono diventate più economiche solo verso il fine settimana. La disponibilità di lattuga iceberg è aumentata, ma i prezzi hanno mostrato ancora una tendenza al rialzo.

Cetrioli
I primi lotti spagnoli di cetrioli sono arrivati solo in modo selettivo. Ciò ha avuto un impatto diretto sui prezzi delle offerte nazionali dominanti e delle offerte complementari olandesi e belghe. I loro prezzi sono leggermente diminuiti. A Berlino, le campagne promozionali al dettaglio hanno portato a una carenza di volumi sul mercato, causando un aumento dei prezzi.

Pomodori
Come sempre in questo periodo della stagione, le consegne olandesi e belghe hanno dominato la scena. La gamma è stata completata dai pomodori dalla Polonia e da pomodori ciliegino dall'Italia e dalla Spagna. La richiesta è stata piuttosto buona.

Peperoni
La disponibilità è aumentata, come le consegne da Paesi Bassi, Turchia e Polonia. I lotti belgi hanno completato la scena, i prodotti nazionali sono risultati di maggiore interesse per i rivenditori specializzati di Francoforte. È cresciuta la presenza di prodotti spagnoli, che inevitabilmente ha influito sui prezzi.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto