Robert van Melle, Eosta:

"Agrumi biologici: bene le vendite dei quantitativi maggiori di arance, prezzi bassi per l'offerta scarsa di limoni"

Quest'anno il mercato estero degli agrumi biologici presenta un quadro piuttosto contraddittorio. Rispetto all'anno scorso c'è una maggiore carenza di limoni biologici, ma i prezzi sono più bassi, mentre la vendita di arance e mandarini bio procede senza intoppi nonostante una maggiore offerta. Il product manager Robert van Melle di Eosta ci aggiorna.

"L'offerta di limoni biologici è significativamente inferiore quest'anno. Ciò è dovuto principalmente alle rese deludenti in Sudafrica e Cile - afferma Robert - Purtroppo, al momento non possiamo tradurre queste carenze in un aumento dei prezzi di vendita. Nonostante i costi significativamente più elevati della filiera, siamo più o meno costretti ad accettare quotazioni più basse. Il picco dei prezzi attuali raggiunge i 2,40-2,50 euro, e l'anno scorso era molto più alto. Forse i limoni convenzionali sono d'intralcio".

La fornitura di arance biologiche sta andando molto bene. C'è molta frutta a disposizione. I coltivatori di Orange River continueranno ancora per qualche settimana e anche nel Capo Orientale sono disponibili più arance biologiche rispetto all'anno scorso. Nel complesso, è un'annata molto buona per le arance biologiche. "Anche i prezzi stanno tenendo ragionevolmente bene - dice Robert - Il pompelmo è solo un piccolo gruppo di prodotti per noi. Non abbiamo avuto un raccolto nelle ultime settimane, ma ne avremo un altro la prossima settimana. Questo mercato ha subito una flessione nelle ultime settimane. Anche il mercato dei mandarini biologici è andato bene, con volumi più che sufficienti".

In termini di logistica, l'importatore afferma che è una buona notizia che ci siano molti meno ritardi rispetto all'anno scorso. "Questo non vale solo per il Sudafrica, ma per tutte le origini. Fortunatamente, anche i costi logistici sono leggermente inferiori rispetto all'anno scorso. Il calo non procede ancora rapidamente, ma i prezzi folli sono parzialmente spariti. L'aspetto più importante per il mercato nelle prossime settimane sarà cosa farà la Spagna. Tradizionalmente, in Spagna si inizia con i limoni biologici intorno alla settimana 40. L'anno scorso c'è stata una grande sovrapposizione a causa dei molti ritardi e dei volumi tardivi provenienti dal Cile, che hanno fatto "annegare" molti frutti tardivi nel mercato europeo. Quest'anno ci sarà un piccolo divario tra la stagione d'oltremare e quella europea. Quando la Spagna inizierà con i volumi maggiori sarà decisivo anche per le arance".

Per maggiori informazioni:
Eosta 
IJsermanweg 15
2742KH Waddinxveen - Paesi Bassi
+31 (0)180 63 55 58
Robert.vanMelle@eosta.com 
www.eosta.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto