Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

USApple

Nella stagione 2022/23, la produzione di mele supererà i 10,7 miliardi di libbre

Nonostante le sfide degli ultimi due anni e mezzo, nel 2022 l'industria delle mele degli Stati Uniti è viva e vegeta, secondo un nuovo rapporto pubblicato dalla US Apple Association presentato in occasione della 127ma Outlook Conference a Chicago.

L'Industry Outlook 2022 di USApple fornisce i dati e le analisi più aggiornati sulla produzione, l'utilizzo e il commercio di mele negli Stati Uniti e nel mondo. Redatto da Chris Gerlach, direttore analisi di settore di USApple, il rapporto esamina in modo approfondito le diverse tendenze e forze che hanno plasmato l'industria delle mele negli Stati Uniti.

USApple ha anche presentato "Newton", un database e dashboard di settore che fornisce uno sportello unico per le statistiche relative alle mele.

Secondo un'analisi di USApple dei dati prodotti dal dipartimento di agricoltura, la produzione totale di mele negli Stati Uniti per l'anno 2022/23 sarà di oltre 10,7 miliardi di libbre o 255 milioni di stai (uno staio corrisponde a 48 libbre = 21 chili), con un aumento del 2,7% rispetto ai dati di produzione dell'anno scorso e il 3,5% in meno rispetto alla media di produzione quinquennale.

Gerlach ha osservato che queste cifre sono più complete dei dati dell'USDA che esaminano solo i primi sette Stati produttori di mele. "Abbiamo analizzato la produzione degli Stati fuori dall’elenco dei primi sette e l'abbiamo aggiunta ai dati dell'USDA", ha affermato Gerlach.

A livello varietale, la Gala dovrebbe mantenere il primo posto con quasi 46 milioni di stai prodotti, pari a circa il 18% del mercato delle mele negli Stati Uniti. A completare le prime cinque posizioni ci sono Red Delicious (34 mln), Fuji (26 mln), Honeycrisp (25 mln) e Granny Smith (24 mln).

Le varietà in aumento includono Honeycrisp, Pink Lady/Cripps Pink e Cosmic Crisp. Le varietà Fuji, Granny Smith e Rome sono rimaste relativamente costanti rispetto ai volumi di produzione del 2017/18. Le varietà in calo includono Golden Delicious, Gala e Red Delicious.

"Il lato positivo è che la produzione della Honeycrisp è aumentata del 48% o 8 milioni di stai negli ultimi cinque anni", ha affermato Gerlach. "Al contrario, nello stesso periodo, Red Delicious ha registrato un calo della produzione del 41% o 24 milioni di stai".

Per quanto riguarda le importazioni e le esportazioni di mele fresche, gli Stati Uniti mantengono ancora una bilancia commerciale sana e positiva. Nell'anno 2021/22 (da luglio a giugno), gli Stati Uniti hanno esportato più di 38,5 milioni di stai di mele fresche, importandone solo circa 6,3 milioni. Queste esportazioni nette (32,2 milioni di stai) hanno un valore di quasi 730 milioni di dollari.

"Su base annua, la bilancia commerciale è in calo sia in termini di quantità che di valore", ha affermato Gerlach. "Per quanto riguarda le quantità, le importazioni sono aumentate del 20% rispetto ai livelli degli anni 2020/21, mentre le esportazioni sono diminuite".

Gerlach ha anche introdotto il Newton Database & Dashboard, uno sportello unico per le statistiche sulle mele. Newton offre agli utenti la possibilità di visualizzare report preimpostati o creare query personalizzate per il download. Inoltre, la dashboard Newton tiene gli utenti aggiornati sulle ultime tendenze dei prezzi e del commercio delle mele.

Per maggiori informazioni:
Tracy Grondine
U.S. Apple Association
+1 (703) 442-8850
tgrondine@usapple.org 
www.usapple.org


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto