Decine di partecipanti per ripercorrerne la storia: guarda tutte le foto

Un grande incontro per i 150 del Crea sede di Forlì

E' stato un incontro fra attuali ricercatori, dirigenti del Crea, ex direttori e attori del settore ortofrutticolo quello che si è svolto ieri 20 luglio 2022 a Forlì, presso la sede del Crea. Nel 1872 veniva fondata una stazione agraria che, nel corso di un secolo e mezzo, è poi diventata Crea. 

Clicca qui per vedere tutte le foto!Stefano Vaccari, Enzo Perri e Gianluca Baruzzi

"Qui si è fatta e da qui passata la storia della frutticoltura italiana - ha detto Stefano Vaccari, direttore generale Crea - Quando si pensa alla ricerca in frutticoltura si pensa a Forlì. E' un fiore all'occhiello che va valorizzato".

Clicca qui per vedere tutte le foto!

Sulla stessa lunghezza d'onda Enzo Perri, direttore Crea - Ofa. "Questa è una sede molto vitale e ringrazio i colleghi di Forlì per la loro operosità. Uno dei problemi comuni alle sedi è quello della burocrazia che toglie tempo e risorse. Si deve intervenire anche  in questo senso".

Clicca qui per vedere tutte le foto!

Gianluca Baruzzi, responsabile di sede, ha fatto gli onori di casa: "Ringrazio tutti coi qui presenti, perché per noi è un grande traguardo. Sì, la burocrazia a volte ci porta allo sconforto, perché si perde tanto tempo dietro a cose stupide che sottraggono forze alla ricerca. Ma al di là di questo, voglio ringraziare tutte le Op e gli altri partner che ci permettono di portare avanti i progetti di ricerca".

Clicca qui per vedere tutte le foto!Walther Faedi

Su questo concetto è stato imbastito anche l'intervento di Walther Faedi, ex direttore: "A un certo punto, durante la mia direzione, ho capito che i finanziamenti statali sarebbero diminuiti sempre di più. Per questo abbiamo cercato collaborazioni esterne e abbiamo intrapreso la via della gestione delle varietà, per poterci finanziare".

Clicca qui per vedere tutte le foto!Carlo Fideghelli

Carlo Fideghelli, ex direttore, ha ricordato come "le colline del cesenate erano il cuore della peschicoltura di alta qualità. Vi era l'azienda del famoso conte Rognoni (di Calisese, primo presidente del Cesena Calcio, ed editore del Guerin Sportivo, ndr) che coltivata solo pesche buonissime da mangiare perché raccolte al momento giusto. Poi, purtroppo, in pochi hanno seguito il suo esempio..."

Clicca qui per vedere tutte le foto!Alessandro Liverani

Altro ex direttore, Alessandro Liverani, ha sottolineato che "gli afidi non si combattono con la burocrazia. E infatti un limite della ricerca italiana sta proprio nel dover fare altro invece che concentrarsi sul proprio lavoro". 

Clicca qui per vedere tutte le foto!

Il professor Silviero Sansavini ha raccontato aspetti poco conosciuti della ricerca frutticola italiana legata a Forlì. Poi è toccato a Daniela Giovannini e Giusy Caracciolo descrivere la mostra pomologica allestita. 

In conclusione, Cristina Giannetti del Crea ha dialogato con esponenti di spicco del mondo dell'ortofrutta.    


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto