Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Tenere alta la difesa sui prodotti a marchio italiani

Soddisfazioni per la campagna adesioni al Consorzio dell'Arancia Rossa Igp

"La campagna di adesione al Consorzio per la stagione 2022/23 ci sta regalando grandi soddisfazioni. Crescono le richieste di nuove iscrizioni e la maggior parte dei nostri soci hanno già rinnovato la loro per la stagione che si aprirà a dicembre prossimo", così il presidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia, Gerardo Diana si è pronunciato sui risultati della campagna di iscrizione al Consorzio Arancia Rossa di Sicilia IGP, avviata a metà giugno.

Gerardo Diana

"Essere partiti con il piede giusto è per noi grande motivo di soddisfazione e una conferma del buon lavoro di squadra svolto in questi mesi - ha aggiunto il presidente - È passato un mese dall'inizio della campagna per il rinnovo e ci ritroviamo già con tanti nuovi soci; invitiamo i pochissimi che non avessero ancora rinnovato la loro iscrizione a farlo entro il 31 luglio. Per le nuove c'è invece tempo fino al 30 settembre, data in cui comunicheremo il numero definitivo dei soci."

"Per l'Arancia Rossa di Sicilia IGP, quella che ci siamo appena lasciati alle spalle è stata un'annata per certi versi eroica – ha riferito Diana - Abbiamo combattuto contro alluvioni, gelo, siccità e sicuramente continueremo a produrre in condizioni di svantaggio per gli irrisolvibili problemi di distribuzione dell'acqua, oltre che per la logistica e per le infrastrutture penalizzanti. Ciononostante, gli agricoltori del nostro frutto a Indicazione Geografica Protetta hanno lavorato e continueranno a lavorare per rimanere da protagonisti in un mercato che ormai riconosce il valore aggiunto di un frutto come il nostro, fortemente legato al territorio tra le pendici dell'Etna, la piana di Catania e il mar Jonio".

"La scommessa per la prossima stagione è quella di diventare un marchio sempre più riconosciuto dai consumatori. Durante un recente appuntamento tenutosi a Ragusa per tracciare la rotta del futuro per le Dop e Igp siciliane, una ricerca targata Iulm ci ha collocati sul podio dei prodotti siciliani Dop e IGP più conosciuti in Italia: Una bella soddisfazione e uno sprone per fare ancora meglio in futuro. Per l'Arancia Rossa di Sicilia IGP le sfide immediate da affrontare riguardano: l'innovazione, il completamento della riconversione degli agrumeti colpiti dal Tristeza virus e la promozione del prodotto in Italia e all'estero".

"A proposito di estero - ha dichiarato il presidente - rinnovo il mio appello ai nostri rappresentanti a Bruxelles a tenere alta la guardia in difesa di tutto il variegato mondo delle produzioni Dop e Igp italiane. La riforma europea delle etichette protette, un sistema che negli anni ha dimostrato di funzionare benissimo, è per noi italiani decisiva. Per questo motivo consorzi DOP/IGP, istituzioni e rappresentanti europei dovranno parlare con una sola lingua in sede di negoziato e noi non mancheremo di continuare a dare il nostro contributo di idee".

In Italia annoveriamo 3400 realtà tra DOP IGP e SGT. Un comparto che muove un fatturato di 17 miliardi in Italia e un sistema da tutelare per la sua unicità e per la sua capacità di creare valore aggiunto.

Per maggiori informazioni:
Gerardo Diana
Consorzio di Tutela
Arancia Rossa di Sicilia IGP
Via San Giuseppe la Rena 30/B
95121 Catania (CT)
Sede operativa:
Via Passo del Fico S.P. 70/I C/da Jungetto,
C/o MAAS Corpo B Catania
+39 095 507681
aranciarossadisicilia@gmail.com
www.tutelaaranciarossa.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto