Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dopo un ulteriore calo dei prezzi

Gli esportatori egiziani di uva da tavola hanno deciso di interrompere la stagione

Quest'anno la stagione egiziana dell'uva da tavola sembrava fosse partita molto bene. Ma, man mano che andava avanti, i prezzi sono diventati un problema. "La stagione egiziana dell'uva da tavola è iniziata con dieci giorni di ritardo rispetto all'anno scorso. I prezzi sembravano accettabili per la varietà Flame, ma sfortunatamente non sono durati a lungo", afferma May Salem, direttore generale dell'azienda d’esportazione di uva da tavola e melagrane FinBi.

"I volumi sul mercato erano abbondanti, così come erano alti i requisiti d’esportazione dei nostri clienti. Gli esportatori hanno cercato prodotti di alta qualità per fornire i mercati europei, ma questo non ha trovato corrispondenza nei prezzi di acquisto da parte dei clienti europei: alla fine, i prezzi sono stati simili a quelli della scorsa stagione".

Il fatto che l'aumento dei costi di input non si rifletta sul prezzo di vendita delle uve da tavola si è rivelato davvero problematico. Spiega Salem: "I volumi della Sugraone sono stati eccellenti in questa stagione. Eravamo in grado di fornire abbondantemente il mercato e, ancora una volta, era richiesta un'alta qualità. I prezzi però non sono cambiati rispetto alla scorsa campagna. Il problema è che i coltivatori sono messi sotto pressione dai rincari su plastica, fertilizzanti, agrofarmaci e manodopera, mentre non vengono compensati per questo aumento dei costi. Non è la domanda che manca, dall'Europa come dai mercati dell'Europa orientale, dall'Asia e da alcuni Paesi africani, ma i prezzi non sono ancora abbastanza alti e la finestra è piuttosto breve".

"In Egitto, gli impianti di confezionamento durante la stagione dell’uva da tavola hanno funzionato a pieno regime. Strade e porti sono abbastanza accessibili, ma i costi di spedizione hanno colpito tutti coloro che sono coinvolti in qualsiasi tipo di commercio. I margini vengono assorbiti dai costi degli input produttivi".

Quando i prezzi hanno iniziato a scendere ancora di più, gli esportatori hanno deciso di interrompere la stagione. "Circa 15 giorni fa, i prezzi dell'uva da tavola egiziana sono diminuiti e, di conseguenza, gli esportatori hanno interrotto la loro stagione. È stata molto breve per le varietà precoci Flame e Sugraone. La nostra azienda si sta preparando per la prossima campagna attraverso un programma GIZ, per aiutare le PMI ad esportare in Germania prodotti agroalimentari di alta qualità. L'iniziativa è partita con venti aziende, e FinBi è una di queste. Siamo orgogliosi di lavorare con GIZ", spiega Salem.

Per maggiori informazioni:
May Salem
FinBi for Land Reclamation and Agriculture Development
Tel: +202 37495616
Email: may@natesngrapes.com 
Web: www.natesngrapes.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto