Zona di Vignola (Modena) e Cesena

Lotta alla Drosophila, al via in Emilia Romagna i lanci dell'antagonista

Stanno per iniziare, questione di 5-6 giorni, i lanci del microimenottero Ganaspis brasiliensis, insetto antagonista nella lotta a Drosophila suzukii. Lo conferma Massimo Bariselli, del Servizio fitosanitario regionale, il quale afferma: "A causa di lungaggini burocratiche, il Ministero della Transizione ecologica ha dato l'autorizzazione in ritardo. Ad ogni modo, lo scopo è quello di introdurre l'antagonista nell'ambiente per ridurre la popolazione di Drosophila. L'anno scorso i lanci erano stati effettuati a Vignola (Modena), mentre quest'anno saranno estesi anche alle zone di produzione di Cesena e comuni limitrofi". 

Fonte foto

Drosophila suzukii è normalmente chiamato il 'moscerino dei piccoli frutti'. E' un dittero arrivato in Italia nel 2009 e che, in poco tempo, è diventato il principale insetto dannoso per ciliegio e piccoli frutti. Ciò è accaduto a livello nazionale. 

"Ganaspis brasiliensis parassitizza le larve di Drosophila. La Fondazione Edmund Mach, già da alcuni anni, ha svolto tutto il lavoro necessario per ottenere le autorizzazioni. L'antagonista non è un insetto facile da allevare. Ora anche l'Università di Bologna si affianca all'impresa di aumentarne la riproduzione". 

Fonte foto

Nel 2021, la lotta biologica si è svolta non solo in Emilia, ma anche nelle regioni Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Piemonte, Veneto, Puglia, Sicilia, Campania. 

"I risultati del 2021 sono stati incoraggianti - conclude Bariselli, in quanto sono stati rilevati 122 individui di G. brasiliensis in 10 dei 36 siti interessati dal lancio e non è stata rilevata nessuna attività del parassitoide su altre specie".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto