Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il commento della F.lli Spagnuolo, socia dell'Op APOC

Ottimismo sulla campagna uva da tavola che sta per iniziare

Per fine luglio/primi di agosto è atteso l'inizio della raccolta delle uve precoci presso l'azienda agricola F.lli Spagnuolo di Rutigliano (Bari, Puglia), socia da circa 10 anni dell'Organizzazione di produttori APOC.

Quest'anno, l'azienda festeggia i 50 anni di attività. "A fondarla è stato mio padre nel 1972, nell'area di Castellaneta. Egli mi ha trasmesso tutta la passione necessaria per continuare il suo lavoro. Perché se fare l'agricoltore è già un duro mestiere, coltivare uva da tavola lo è ancora di più - racconta Gaetano Spagnuolo (nella foto sotto a sinistra), amministratore della F.lli Spagnuolo - I miei figli mi dicono sempre che io non ho scelto questo lavoro, ma è lui ad aver scelto me. Io aggiungo che poter lavorare facendo ciò che piace è un privilegio di pochi".


Uve senza semi (Foto fornite da Gaetano Spagnuolo)

L'azienda conta circa 70 ettari nelle province di Taranto e Bari, ed è dedita principalmente alla coltivazione di agrumi e uva da tavola. Attualmente, sono in produzione circa 40 ettari nei comuni di Castellaneta, Casamassima, Rutigliano e Conversano.

Il cambiamento climatico rappresenta una grande sfida per la categoria dell'uva da tavola. Spagnuolo lo conferma: "Lo scorso anno, in particolare, le uve tardive hanno sofferto molto e non è stato possibile portare a temine la campagna. Le uve precoci hanno registrato una performance migliore, ma da ottobre in poi la situazione è peggiorata, per via del clima".

Parlando della campagna alle porte, Spagnuolo evidenzia: "Finora siamo stati favoriti da un clima ottimo per i nostri vigneti, nel sud-est barese. Dopo un buon periodo di fioritura, il prodotto si presenta abbastanza bene e stiamo attendendo che le nostre uve raggiungano il grado Brix adeguato per procedere ai primi tagli dei grappoli. Se tutto procederà nel verso giusto, cominceremo la stagione alla fine di questo mese o ad inizio agosto con le primizie e concluderemo a novembre con le uve tardive. Pur facendo le giuste valutazioni del caso, rimango fiducioso su questa campagna".


Impianto giovane che andrà in produzione il prossimo anno (Foto fornita da Gaetano Spagnuolo)

Se in passato la F.lli Spagnuolo era dedita alla coltivazione di sole uve con seme, da 10 anni la situazione si è ribaltata. "Ora il 70% delle varietà che coltiviamo è apirena. Il restante 30% è rappresentato da uva Italia e Red Globe con seme. Lavorando con vigneti a tendoni, la raccolta avviene ancora a mano, ma per quanto riguarda le macchine irroratrici siamo abbastanza all'avanguardia. Puntiamo ulteriormente a migliorare grazie all'agricoltura 4.0 e alla possibilità di installare l'agrofotovoltaico, preservando i terreni all'utilizzo agricolo".

Situazione geopolitica difficile
Spagnuolo sottolinea che "bisogna fare un'economia di guerra", nel senso che, con l'instabilità geopolitica attuale, tocca comprendere con quale prodotto e su quali canali lavorare. "Si tratta purtroppo di strategie commerciali che non possiamo prevedere, se la situazione rimarrà quella attuale e cioè di incertezza su tutti i fronti. Oggi siamo costretti a vivere alla giornata, perché l'inflazione sta salendo, il consumatore è diventato più esigente e vuole acquistare qualità a prezzi ragionevoli, nonostante i costi stiano lievitando".

Manodopera: manca quantità e qualità
"Due sono i fattori che non riusciamo a far convergere: numero della forza lavoro e qualità/professionalità della stessa - sostiene Spagnuolo - Chi ha manodopera in campagna oggi, può ritenersi ricco".

Siccità: situazione sotto monitoraggio
L'amministratore della F.lli Spagnuolo spiega che i pozzi artesiani sono sotto continuo monitoraggio. "Non nascondo che alcuni pozzi stanno scendendo sotto i livelli di norma, ma per adesso non si registrano criticità. Certo è che stiamo sempre sul chi va là".

APOC: collaborazione, condivisione e sinergia
Spagnuolo utilizza queste tre parole per descrivere gli anni trascorsi da socio della Op. "Semplicemente delle splendide persone e dei grandi professionisti".

Per maggiori informazioni:
Gaetano Oronzo Spagnuolo
+39 338 4443222
Azienda agricola F.lli Spagnuolo Srl

via Vitantonio De Bellis, 23
70018 Rutigliano (BA)
f.llispagnuolo@alice.it

Op APOC
Via R. Wagner K1 (P.co Arbostella)
84131 Salerno
+39 089 331758
www.apocsalerno.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto