Guarda il video di Macè Frut

Succhi processati a freddo ad alta pressione (HPP) e molto altro

"La prima scommessa è stata quella di investire in tecnologia, in modo da non stravolgere le caratteristiche della frutta durante il processo di lavorazione industriale, così da ottenere riscontri di mercato tangibili. In tale direzione, perciò, non eliminiamo, non aggiungiamo, non modifichiamo in alcun modo la materia prima, con l'obiettivo di consegnare al consumatore cibo naturale e salutare sia per gusto che per proprietà nutrizionali. Per fare qualità e ottenere risultati di livello, investiamo molto in ricerca e innovazione". Così riferisce Paola Pivetti(in foto) titolare di Macè Frut. 

"Ciò vale sia per la frutta di IV gamma - spiega Paola Pivetti - sia per i succhi di frutta 100% naturali ottenuti mediante tecnologia HPP. Basti considerare che la maggioranza dei succhi in commercio è a base di frutta pastorizzata a temperature così elevate da privarla delle sue proprietà nutrizionali. Noi utilizziamo invece trattamenti a freddo ad alta pressione (HPP), un processo che sottopone i succhi a elevate pressioni idrostatiche per la 'pastorizzazione a freddo' che elimina i microorganismi indesiderati. La tecnologica HPP, a differenza della pastorizzazione termica - che riscalda a temperature oltre i 75°C e poi raffredda i prodotti - non modifica il contenuto naturale della frutta, che semplicemente viene spremuta a freddo (temperatura massima entro i 12°C), diventando pertanto un succo freschissimo, come appena fatto".
  

Macè, società del Gruppo Holding Pivetti, è la prima azienda italiana ad aver industrializzato la produzione di frutta fresca confezionata (IV gamma) per poi evolversi come azienda specializzata nella produzione di succhi di frutta estratti a freddo e stabilizzati con tecniche non termiche. Dal 2000 con la frutta e dal 2012 con i succhi di frutta freschi processati con il metodo HPP, l'azienda ferrarese rifornisce tutto il settore della ristorazione e della grande distribuzione, lavorando anche per le private label.

Oltre alle classiche spremute, i succhi freschi Macè, in formato da 250 ml fino al bag-in-box, sono disponibili in vari gusti come ad esempio: mela fragola banana., mela carota zenzero, ananas fragola limone, mela kiwi ananas spinacio e in tante altre fresche combinazioni.

Inoltre ci sono le composte di frutta che diventano una morbida mousse disponibile in formato da 100 grammi.
Sono confezionate in coppette monoporzione e costituiscono l'alternativa più sana a ogni snack dolce. I gusti sono quattro: Mela Fragola Banana, Mela Kiwi, Mela Mango Passion Fruit, Mela frutti rossi.

La linea dei pesti e salse è disponibile in confezione da 115 g, 145 g e catering da 700 g in sei ricette: Pesto fresco al basilico senza aglio, Pesto fresco al basilico con aglio, Salsa melanzane e peperoni, Salsa broccoli, pecorino e limone, Salsa cavolfiore, aglio e peperoncino. Salse cipolle e porri. Questi prodotti pronti al consumo sono parzialmente cotti: alcuni ingredienti sono ‘stufati’ o cotti al vapore, ma la grande novità è che erbe e verdure caratterizzanti vengono aggiunte a crudo.

"La linea dei pesti e salse è stata sviluppata per coniugare la tradizione gastronomica italiana con la freschezza delle erbe aromatiche e delle verdure. Le verdure sono marinate e solo in parte cotte, le erbe aromatiche e i formaggi sono impiegati freschi. La stabilità microbiologica e sensoriale delle salse/pesti così ottenuti è molto elevata, ma per preservare al meglio le note sensoriali ottenute, i prodotti vanno mantenuti in catena del freddo (shelf-life 60 giorni, ma con potenzialità di arrivare a 90). Le possibilità di consumo sono  legate al mondo della pasta, sebbene il prodotto si adatti a diverse possibilità di consumo (bruschette, friselle, pane a cassetta e taralli).

“Noi di Macè - conclude Manuele Orsetti, responsabile vendite - crediamo molto nella qualità dei nostri prodotti e nel loro appeal sul mercato europeo. Un dato significativo è che da inizio anno abbiamo fortemente aumentato le quote di fatturato export, con importanti collaborazioni in nuovi mercati come i paesi Scandinavi, Slovenia, Lituania, Croazia, Malta; oltre a consolidarne altri già attivi come Francia e Svizzera. In controtendenza a molte altre aziende, abbiamo deciso di intensificare la nostra presenza nelle più importanti fiere internazionali di settore tra cui Fruit Attraction, Fruit Logistica, PLMA e SIAL.

Nell’ottica delle politiche green, l’azienda da oltre dieci anni utilizza pannelli fotovoltaici e trasforma gli scarti organici in biogas; inoltre il 70% dell’energia impiegata è totalmente green. Entro il 2022, inoltre,
il marchio concluderà la transizione ecologica del packaging. Le macedonie sono da tempo confezionate in vaschette in plastica riciclata e riciclabile, così come le forchettine in dotazione e altri incarti utilizzati sono in materiale compostabile, mentre per i succhi il processo di conversione delle bottiglie da PET (plastica vergine) a RPET (plastica 100% riciclata) è ormai completato.

Per maggiori informazioni:
Macè Frut Srl
Via Camillo Prampolini, 32
44047 Terre del Reno (FE)
+39 051 6841244
+39 327 715 4407
info@macefruit.com
www.macefruit.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto